Precauzioni da porre in atto dopo terapia radiometabolica

La terapia radiometabolica è impiegata per l’ipertiroidismo o la riduzione del volume del gozzo, vediamo quali sono le precauzioni da applicare in caso di terapia.

La terapia radiometabolica è una terapia medica messa in campo in caso di ipertiroidismo e prevede la somministrazione di iodo radioattivo per inibire la funzione tiroidea. È una terapia molto particolare e che prevede l’utilizzo di un farmaco radioattivo a base di Iodio 131. È una terapia che viene utilizzata da diversi anni e che ha un notevole successo ecco perché ancora oggi viene utilizzata. Nonostante questo però ci sono delle precauzioni da mettere in atto dopo aver effettuato la terapia e che non devono assolutamente sottovalutate.

Tutte le precauzioni da applicare dopo la terapia

Le precauzioni da applicare dopo la terapia sono importanti per proteggere i tuoi famigliari e le persone che entreranno in contatto con te, quindi possiamo dire la popolazione generale. Sono regole che ti saranno sicuramente ribadite il giorno del ricovero per la terapia e che ti verranno anche riproposte dal medico nucleare. Non sono perciò da sottovalutare, sono da seguire tutte quante. Oltre alle regole che ti comunicheremo nelle prossime righe dovrai anche seguire quelle del tuo medico perché ogni corpo reagisce in maniera diversa alla terapia quindi le indicazioni che ti saranno fornite riguarderanno il tuo caso specifico. Ciò vuol dire che sono personalizzate sulla reazione che il tuo corpo ha avuto al trattamento eseguito. Vediamo le regole generali da seguire:
– Non deve entrare in contatto per almeno un mese dalla terapia con bambini, ragazzi fino ai 18 anni di età, donne in età fertile e donne in gravidanza.
– È da evitare ogni contatto troppo stretto sia in casa che fuori per almeno due settimane dal trattamento. Ciò vuol dire non abbracciare persone, non dormire insieme a qualcuno, non avere rapporti sessuali e tutto ciò riguardo un contatto diretto.
– Se dorme in stanza con un’altra persona i letti devono essere distanziati per una distanza di almeno due metri.
– Se ha camere da letto confinanti, i due letti presenti seppur in camere da letto separate non devono essere posizionati o appoggiati sulla stessa parete, in quanto la parete non basta a proteggere dalle radiazioni che il tuo corpo emanerà.
– In caso di visite di amici e parenti mantenere sempre la distanza di sicurezza e non far durare una visita più di qualche ora.
– Ogni volta che andrà in bagno è consigliabile tirare sempre l’acqua del water, utilizzare sempre la carta igienica e stare seduto anche se è un uomo.
– Utilizzare asciugamani, coperte e qualsiasi altro tipo di biancheria separatamente dagli altri, fare in modo che siano i vostri personali e teneteli in separata sede da quelli degli altri.
– Lavate sempre le vostre mani con una saponetta personale e lavatele ogni volta che andate in bagno per non contaminare oggetti che potreste toccare.
– Posate e stoviglie sono da lavare accuratamente dopo l’utilizzo e devono essere ad uso personale.
– Se vuole avere un figlio dovrà aspettare più di 4 mesi dalla terapia, dal momento che il farmaco ancora in circolo nel corpo potrebbe causare problemi al feto.
– Se si trova in una fase di allattamento dovrà sospenderlo immediatamente.
– Non può frequentare mezzi pubblici per più di 2 ore di viaggio, ciò vuol dire che non può sostare sullo stesso autobus per un tempo superiore a quello indicato. Lo stesso vale per i taxi e gli altri mezzi di trasporto. Ti ricordiamo che anche in questo dovrai mantenere la distanza di sicurezza. È consigliabile durante il viaggio cambiare più volte il posto per non stare sempre vicini alla stessa persona.
– Nel caso dovesse recarsi in Ospedale o al Pronto Soccorso avverti subito la persona presente all’accettazione o il medico a cui ti stai rivolgendo.