Estate a Riccione, non solo mare: le attività imperdibili

La sogniamo per tutto l’anno, la immaginiamo nei giorni in cui il lavoro ci sommerge, la programmiamo spesso con largo anticipo: l’estate a Riccione è per gli italiani un must imperdibile. Perché la Romagna, sebbene sia il simbolo delle vacanze estive, non è solo mare, ma è molto di più. Relax, divertimento, buon cibo: ci sono molte attività da fare a Riccione e nei dintorni, per risanare il corpo, la mente e lo spirito. Ma anche riempire gli occhi di bellezze.

Come organizzare la propria estate a Riccione

Siamo fortunati a vivere in Italia, perché non dobbiamo girare molto per organizzare la vacanza perfetta. Da Nord a Sud, da una magnifica visita alle Cinque Terre in Liguria fino a un viaggio speciale nell’Isola di Favignana in Sicilia, non possiamo dimenticare la Romagna, con le località prettamente turistiche, ma perfette per vivere dei giorni di pieno relax.

Riccione è conosciuta con il termine di Perla Verde dell’Adriatico, ed è una meta turistica che ha sempre conquistato tutti. Sono milioni i turisti che ogni anno la scelgono come località per le vacanze, in virtù delle sue spiagge attrezzate e della grande offerta turistica.

Troviamo numerosi alberghi, hotel, B&B, appartamenti in cui soggiornare e non è difficile risparmiare sulla formula finale. Per pianificare la vacanza al meglio dobbiamo iniziare dalla scelta dell’hotel e successivamente appuntare le migliori attività da fare.

Ovviamente, è importante approfondire gli spostamenti a Riccione: la rete dei trasporti in Romagna è molto fruibile, e non dà particolari problemi. Il che è perfetto per chi non arriva con la propria auto, ma magari in treno o in aereo.

Dove dormire?

La ricettività alberghiera a Riccione – e più in generale della Romagna – ci consente di scegliere tra centinaia di hotel disposti per la Riviera. Quando ci chiediamo dove dormire a Riccione, non è difficile trovare alberghi con servizi extra, anche per famiglie, con Spa e centri benessere, o con palestre per l’attività fisica.

Dando un’occhiata in giro sul web, possiamo utilizzare delle piattaforme estremamente utili per prenotare, che ci mostrano i servizi degli alberghi, i costi e molto altro. Se volete pianificare la vacanza con largo anticipo, trovate qui i migliori hotel sul lungomare di Riccione: immaginate di svegliarvi, uscire in balcone, ammirare il mare e respirare la salsedine, e di dover fare poi solo pochi passi per tuffarvi nelle sue azzurre acque.

Le attività migliori da fare a Riccione

Sebbene la Romagna sia inevitabilmente rappresentata dal mare e dalle attività che si possono fare in spiaggia, c’è tanto di più da scoprire. A Riccione, per esempio, troviamo le terme, che sono famose e utilizzate sin dai tempi degli Antichi Romani. Le acque sulfuree riccionesi presentano degli oligoelementi che permettono di essere sfruttate per molte patologie. E, poi, ammettiamolo: c’è qualcosa di meglio di trascorrere delle ore alle terme per contrastare lo stress accumulato durante un anno di lavoro?

Nel complesso, nella “to do list” vacanziera, non possono mancare le visite ai dintorni di Riccione, così come delle gite fuori porta nelle colline romagnole, magari optando per una visita ai borghi medioevali.

Andare alle terme a Riccione

Il complesso termale di Riccione si presenta in modo a dir poco favoloso: fare un bagno in acqua sulfurea ha i suoi incredibili benefici. È possibile prenotare con largo anticipo dei trattamenti e dei massaggi, oppure fare semplicemente un bagno rigenerante nelle sue acque termali.

È un ottimo modo per staccare, per cancellare lo stress e la tensione, per lasciarsi andare e pensare unicamente a se stessi. Il relax alle terme di Riccione rientra a pieno diritto tra le attività imperdibili.

Visitare i dintorni di Riccione

C’è da dire che non possiamo non innamorarci delle colline romagnole: il paesaggio è da cartolina, mozza il fiato e regala forti emozioni. L’entroterra della Romagna è da sempre associato a un mosaico di borghi molto pittoreschi, con scenari da favola, che fermano il tempo moderno e riportano le lancette indietro sull’orologio.

Per chiunque ami la storia, l’arte e la cultura, è davvero impossibile non programmare una visita a Gradara, che è di origine medioevale, e tra l’altro presenta una delle cinte murarie meglio conservate nel nostro Paese. Tra colline e mare, invece, un ultimo consiglio di viaggio: andate a Montescudo, presso il Castello di Albareto. Dal piazzale, avrete modo di ammirare il cuore e l’anima della Romagna.

Scoprire le sue ville

L’itinerario d’arte a Riccione è ricco di bellezza e di storia. In effetti, le sue ville liberty sono molto famose e arricchiscono il paesaggio cittadino. Molte delle dimore liberty sono state costruite agli inizi del ‘900, in concomitanza con l’inizio della tendenza di venire qui in vacanza. Una delle più belle è Villa Franceschi, che è la sede della Galleria di Arte Moderna e Contemporanea.

Da non perdere anche Le Grand Hotel, dove abbiamo l’occasione di ammirare lo stile Coppedè. Infine, anche Villa Mussolini merita una visita: è stata acquistata nel 1934 da Donna Rachele Mussolini.