dolori cervicali

La cervicale affligge tante persone portando disturbi di diversa natura come mal di testa, vertigini, dolori al collo e alle spalle e a volte anche nausea, facendo scendere sensibilmente la qualità della vita.

Il cuscino per la cervicale può essere un valido aiuto per questo problema. Infatti, una cattiva postura è la causa principale dei dolori cervicali. Questo assioma è valido tanto di giorno, durante il lavoro ad esempio, quanto di notte, utilizzando un cuscino che forza il collo ad assumere una posizione scorretta e innaturale.

Con un cuscino ad hoc si può risolvere il problema e riposare meglio, senza svegliarsi ogni mattina con il fastidio al collo causato dalla cervicale. Il segreto risiede nella sua adattabilità al collo.

Come si usa il cuscino per la cervicale

Questo speciale cuscino è il dispositivo ideale per prevenire i sintomi della cervicale, di fatto progettato per accogliere la conca nucale senza storture. La sua forma consente di assumere per tutta la notte una corretta postura. Indispensabile, per il suo corretto utilizzo, appoggiare completamente la testa sul cuscino e le spalle sul materasso.

I benefici del cuscino per la cervicale

Dormire in posizioni difficili, può comportare svegliarsi al mattino con contratture muscolari al collo o alla schiena e sentirsi indolenziti non è il modo migliore per iniziare la giornata.

Il cuscino per la cervicale, rispetto a uno tradizionale, agevola l’allineamento della colonna vertebrale e fa in modo che il tratto cervicale non si irrigidisca con posizioni che lo carichino di tensioni.

Rispetto a un cuscino standard ha una cavità dove coricarsi dolcemente senza posture complicate o scorrette, favorendo un buon riposo in posizione corretta.

La qualità del sonno incide notevolmente sulla qualità della vita

La forma ondulata del cuscino per la cervicale segue in modo naturale la curva del collo, aiutando a dormire in posizioni non intricate, ciò vuol dire non sovraccaricare la colonna vertebrale e godere di un sonno realmente riposante.

Invece il cuscino classico spesso è di forma piatta, non segue la conca nucale e quasi sempre ha un’altezza sbagliata, che fa dormire con la testa posizionata troppo in avanti o troppo all’indietro. Se si soffre di cervicale ovviamente gli effetti sono deleteri.

Cuscino cervicale: un rimedio semplice senza controindicazioni

Un’esatta postura può essere la chiave di volta contro la cervicale. Considerando che il sonno occupa circa un terzo della giornata va data la massima attenzione a questo momento.

Correggere una postura che crea rigidità alla cervicale con un cuscino apposito, semplicemente dormendo, è una soluzione utile e senza sforzo.

Infatti il cuscino per la cervicale non ha nessuna controindicazione, basta appoggiare il collo nello spazio basso. Questa posizione ergonomica, fa in modo che il collo e la schiena non siano sottoposti a sforzi inconsapevoli nel sonno.

Insomma, questo cuscino è un toccasana di relax per il quale basta dormire e rilassarsi per rigenerarsi e riequilibrare la postura messa a dura prova durante il giorno.

Non solo allevia il dolore da cervicalgia, ma lo previene e per questo è consigliato anche a chi non soffre di queste problematiche.

Da non trascurare infine che aiuta a sciogliere le tensioni dovute all’infiammazione da cervicale per un sonno davvero ristoratore.