Sono sempre di più le persone che cercano idee per un bagno piccolo da organizzare al meglio. Sì, perché sebbene di dimensioni ridotte un bagno deve sempre essere comodo e funzionale.

I segreti per arredare un bagno piccolo sono tanti e ce li raccontano gli esperti. Ogni architetto che si rispetti sarebbe d’accordo con quello che stiamo per dire, dato che si tratta di suggerimenti sempre validi.

Come organizzare un bagno piccolo in modo funzionale

Dopo aver raccontato tutto sull’arredamento del bagno è arrivato il momento di dare conforto a chi si ritrova a fare i conti con spazi risicati e centimetri da contare. Queste persone sono sempre di più, dato che attualmente le case che si acquistano sono decisamente più piccole rispetto al passato.

Cosa fare? Inutile disperarsi, perché ci sono delle soluzioni perfette per qualsiasi esigenza.

Le domande più ricorrenti riguardano colori, luci, piastrelle, posizione dei sanitari e della doccia.

Il primo consiglio è quello di prendere le misure del bagno. La misurazione deve essere accurata e si deve valutare la forma della stanza, la presenza di eventuali colonne. Non è raro che una stanza piccola sia anche storta o presenti una colonna in una posizione scomoda. Cosa fare? Non disperare, esistono soluzioni ad hoc anche per sfruttare le colonne.

Stabilire sin da subito come collocare i sanitari è molto importante, così da avere le idee chiare e fare in modo che tutto sia armonico e funzionale. Grazie ai sanitari sospesi, moderni e belli da vedere, si potrà avere un’illusione ottica di maggiore spazio, così come con le docce angolari, pensate proprio per chi ha l’esigenza di recuperare centimetri senza rinunciare a nulla.

Quali sono le distanze minime da rispettare? Ricordiamo che il wc deve essere ad almeno 15 cm dalla parete accanto, così come il bidet. Tra wc e bidet dovrebbe esserci una distanza minima di almeno 20-25cm. Non solo. Si deve anche considerare che un lavabo ha una profondità di almeno 45 cm e, pertanto, si deve collocare in un punto idoneo ad accoglierlo.

Molto utile prendere in considerazione finiture laccate, sia per i sanitari che per il mobile lavabo. Specialmente se abbinata al colore bianco, questo finish darà immediatamente un’illusione ottica di maggiore spazio. A questo proposito, anche la scelta di uno specchio grande e ben illuminato gioca a favore.

Molto indicato anche l’utilizzo delle mensole. Sfruttando questo escamotage si potrà avere dello spazio per appoggiare prodotti per l’igiene personale, piccoli soprammobili o profumi, senza appesantire l’ambiente con ulteriori mobili.

Per quanto riguarda i rivestimenti delle pareti, ricordiamo che quelle che non sono soggette a schizzi possono essere lasciate libere dalla presenza di piastrelle. Queste ultime dovranno essere scelte con cura in base allo stile preferito e preferibilmente in colore chiaro. Ricordiamo, infatti, che i colori chiari sono quelli che amplificano l’idea di spazio più grande.

Questi sono solo alcuni dei consigli da seguire. Buona ristrutturazione del bagno.