GoPro: noleggio o acquisto? Qualche ipotesi di confronto

Avrai di certo sentito parlare di action cam. Si tratta di piccolissime telecamere estremamente versatili, che hanno come particolarità l’essere completamente impermeabili e adattabili a numerosi supporti. Una action cam si può agganciare con speciali supporti agli abiti, ad un casco, al manubrio di una bici o al cofano di un’auto, oppure ad un supporto tradizionale come un gimbal o un cavalletto. L’impermeabilità del prodotto lo rende perfetto per fare foto e video sott’acqua, oppure nei pressi di laghi, cascate e fiumi, dove il rischio per l’attrezzatura normale sarebbe troppo elevato.

 

Esistono action cam, di cui GoPro è solamente il marchio più celebre, per davvero ogni tasca ed esigenza, anche tecnica. Il loro costo, però, il rapporto alla dimensione e alla scarsa possibilità di personalizzare il set-up con ottiche e microfoni a molti sembra esagerato: è raro che si possa spendere meno di 100 euro per le copie più scadenti, ma si può arrivare a oltre 500 per i marchi più famosi.

Ecco allora che entrano in gioco i siti specializzati nel noleggio di telecamere, fotocamere e ovviamente action cam.

Vediamo insieme qualche confronto!

Il prezzo

Come detto, la varietà di prezzi per l’acquisto dei prodotti nuovi è decisamente elevata: passiamo dai 100 euro circa dei modelli più vecchi o più semplici agli altri 500 o 600 per le action cam più moderne e complete.

Il noleggio riduce enormemente il costo di utilizzo, specialmente se saltuario o riservato a poche occasioni specifiche e non ad un uso continuo e professionale. Magari sei un appassionato di immersioni, ma vai in fondali degni di nota solamente un paio di settimane l’anno: perché spendere 500 euro per una action cam che fuori da quel contesto non useresti, quando potresti spenderne solamente un centinaio per il noleggio di qualche giorno?

Manutenzione e assistenza

I costi di manutenzione e di assistenza sui prodotti high-tech sono sempre molto importanti, per via della delicatezza dei componenti e della perfetta armonia tra le loro funzioni che deve rimanere intatta dopo l’intervento.

Un contratto di noleggio prevede clausole legate alla manutenzione o all’assistenza in caso di guasti: non c’è dubbio che un intervento effettuato con questa modalità sia meno costoso di uno effettuato privatamente in un centro tecnico.

Assicurazione

Anche l’aspetto assicurativo è da tenere in considerazione. Acquistata una delicata action cam è ovviamente saggio sottoscrivere un’assicurazione che copra il furto, lo smarrimento o i guasti accidentali a seconda del tipo di polizza.

La polizza di assicurazione è inclusa invece nel costo del noleggio, mettendo sia al riparo il prodotto (che tornerebbe perfetto dopo la manutenzione), sia il negoziante (che non perderebbe definitivamente l’oggetto se esso venisse smarrito o danneggiato), sia l’utente (che potrebbe usare un prodotto di alta qualità senza rischi).

Tecnologia

L’ultimo aspetto di cui avere cura è l’aggiornamento tecnologico continuo in cui viviamo. Ogni anno esistono decine di modelli di action cam, ottiche e corpi macchina, ognuno performante a proprio modo: per tenere il passo e possederli tutti sarebbe necessario un enorme investimento, proibitivo anche per i professionisti più blasonati.

Con il noleggio il problema non si pone: scaduto il tempo di utilizzo basta riportare l’oggetto in negozio ed eventualmente prenderne in locazione un’altro, più nuovo e performante.