Il mio cane tossisce come se avesse qualcosa in gola, cosa posso fare?

Se il cane tossisce come se avesse qualcosa in gola con molta probabilità potrebbe aver ingoiato un corpo estraneo che dev’essere rimosso immediatamente. Si tratta naturalmente di una supposizione, dato che per coincidenza potrebbe semplicemente tossire senza nulla di preoccupante.

Quindi cosa fare in questi casi? Innanzitutto va individuata la problematica, in caso di eventuale soffocamento la salute del fido potrebbe aggravarsi in pochissimo tempo, dunque portarlo in ospedale o dal veterinario potrebbe essere troppo tardi.

Tosse del cane come se stesse soffocando: come capirlo

La prima cosa da fare se il cane tossisce come se avesse qualcosa in gola è quella di ascoltare dei suoni che potrebbero far intendere l’ostruzione della laringe. Se per caso avesse realmente ingoiato qualcosa, allora cercherà inizialmente di espellere l’oggetto.

Se l’amico peloso dovesse dimostrare sofferenza o dispnea, inevitabilmente occorrerà chiamare di urgenza il veterinario di fiducia. Per ridurre i danni è necessario farlo calmare, in modo tale che non voglia più chiamare aiuto o richiedere ossigeno, il cui comportamento complicherebbe ogni cosa.

Con l’ausilio di una torcia diventa estremamente importante verificare se il cane ha un corpo estraneo all’interno della sua gola. In quel momento si deve fare in modo che gli venga aperta gradualmente la bocca, e se necessario afferrarlo dietro il capo (esattamente dalla collottola), bloccandogli la testa.

Come procedere alla rimozione di un corpo estraneo:

Se si dovesse notare un oggetto estraneo in gola, allora è indispensabile rimuoverlo velocemente prima che sia troppo tardi. Generalmente un fido può ingoiare ossa di pelle, pezzi di legno, parti di giocattoli e tutto ciò che va trovando durante le sue attività giornaliere.

Dal momento in cui si tratta di una operazione delicata, è consigliabile chiamare il veterinario o l’ambulatorio competente, facendo in modo che il professionista telefonicamente possa descrivere minuziosamente ogni passaggio.

Indipendentemente dal fatto che si voglia portare da un medico veterinario o meno, per aiutare il cane ed evitare il soffocamento è necessaria la presenza di un’altra persona.

La rimozione di un oggetto viene fatta tramite una pinzetta, ma se l’animale fosse in stato di troppa agitazione, non è assolutamente una cosa da fare.

Se il cane fosse di piccola taglia, prendendolo dalle zampe posteriori e mettendolo a testa in giù per forza di gravità l’oggetto potrebbe cadere. Se invece fosse grande, è sufficiente metterlo in posizione di “carriola” e alzare le sue zampe posteriori.

Infine vanno scosse le sue scapole con 4 colpi secchi ma non eccessivamente forti.

Un cane che sta per soffocare si riconosce tramite tali sintomi:

  • Non riuscirà a deglutire (in caso contrario significa che il cane ha una tosse passeggera o altra problematica non collegata al soffocamento).
  • Sbava eccessivamente.
  • Assume una posizione detta “fame d’aria”, ovvero dove collo e testa sono verso il basso e ben allineati.
  • Si agita costantemente e tenterà di svincolarsi dall’ostruzione con una delle sue zampe.
  • Affanna, ansima e tossisce.
  • Le gengive assumeranno un colore grigio/blu.
  • Si nota un oggetto sul fondo della gola.
  • Perde conoscenza e/o altri sensi.
  • Muove il torace fintroppo velocemente.