Scopriamo cosa copre la garanzia limitata della Apple

Se abbiamo da poco acquistato un prodotto della nota azienda americana di informatica, sarà utile scoprire cosa copre la garanzia limitata della Apple. Con questa certificazione, la Apple garantisce tutto ciò che concerne l’hardware dei propri prodotti, compresi gli accessori presenti nella confezione originale; è valida contro i difetti concernenti i materiali oppure la manodopera. Questo solo se il prodotto è stato utilizzato in conformità con il manuale e secondo le specifiche tecniche della casa produttrice.

La durata è di un anno, è gratuita ed è fornita dal produttore. Si differenzia da quella stabilita dalla legge, che dura 2 anni. I vantaggi della garanzia limitata si sommano a quelli offerti dalla garanzia legale, e in alcun modo li sostituiscono o li limitano.

Il periodo di garanzia parte dalla data di acquisto, ed è valida anche se abbiamo comprato il prodotto in un negozio non a marchio Apple oppure online. Per l’intervento di riparazione, invece, dovremo rivolgerci a uno dei punti di assistenza certificati dal brand. Questo è un passaggio importante, perché la garanzia decade in caso di interventi di assistenza fatti da riparatori non autorizzati.

Cosa non comprende la garanzia limitata della Apple

Prima di richiedere assistenza, meglio sapere cosa non rientra nella garanzia. Ecco l’elenco:

  • le parti consumabili: rivestimenti protettivi o batterie fatti salvi i problemi dovuti a difetto relativo a materiali o manodopera;
  • i danni di tipo estetico, come ammaccature o graffi alle parti in plastica;
  • i danni dovuti a cadute o colpi accidentali o causate da utilizzo improprio dell’oggetto;
  • i danni da liquidi o fuoco o altre cause esterne
  • i danni dovuti a un uso non conforme alle istruzioni presenti nel manuale o non consono alle specifiche tecniche
  • i prodotti senza numero di serie o con numero illeggibile