La bava di lumaca è una sostanza tanto semplice quanto utile, prodotta in grandi quantità dalle chiocciole. Non tutti sanno che è ricchissima di proprietà benefiche che addirittura superano quelle garantite da formulazioni chimiche prodotte in modo artificiale.

In Italia e nel mondo ci sono moltissimi elicoltori, per gli amici “allevatori di lumache”, che raccolgono la bava prodotta da questi molluschi, a mano oppure utilizzando macchinari specifici che non provocano stress ai piccoli animali, quindi si tratta di un’operazione cruelty free nella maggior parte dei casi.

Per fortuna garantire il benessere di questi animaletti è nell’interesse dell’allevatore, perché più a lungo e in salute vivono, più bava di lumaca può essere raccolta.  Trattandosi di una sostanza così preziosa, le lumache vengono trattate come vere e proprie regine!

La che cos’è la bava di lumaca?  H2

La bava di lumaca è una secrezione naturale prodotta dalle chiocciole. Questa viene prodotta perché necessaria per spostarsi, aderire meglio alle superfici e per proteggersi dai predatori.

Al tatto la bava di lumaca è una sostanza gelatinosa e trasparente ricca di ingredienti come il collagene, l’elastina, l’acido glicolico, le vitamine e l’allantoina. Ed è prodotta dalle ghiandole di questi simpatici molluschi.

La lumaca ha bisogno di produrre questa sostanza in primo luogo per non seccarsi, ha bisogno infatti di mantenersi umida e viscida per potersi muovere e “appiccicare” alle superfici. Ecco perché può muoversi anche su pareti perpendicolari al suolo.

Benefici della bava di lumaca

Un uso interessante della bava di lumaca è anche come antibatterico. Infatti la lumaca produce la sua bava, non solo per muoversi e mantenersi idratata, ma anche per disinfettare e rigenerare le eventuali ferite o abrasioni. Grazie alle sue secrezioni infatti la lumaca ripara i tessuti danneggiati del suo corpo in tempi molto brevi.

Le incredibili proprietà della bava di lumaca, vengono infatti utilizzate sin dall’antichità, non solo per la cosmesi, ma anche da parte di aziende farmaceutiche.

Ma vediamo perché e cosa contiene esattamente la bava di lumaca:

  1. Collagene:) una proteina importantissima per tessuti della pelle. Questa proteina idrata e rigenera le cellule cutanee;
  2. Allantoina: Questa sostanza trasporta azoto nell’organismo e contribuisce alla riparazione dei tessuti. Solitamente viene prodotta livello chimico, ma è presente in natura proprio nella bava di lumaca;
  3. Acido glicolico: Si trova anche nello zucchero ed è la sostanza che presiede il rinnovamento cellulare, quindi è la sostanza che rende la pelle tonica e luminosa. Oltre a questo ha anche un effetto peeling, di eliminazione cioè delle cellule morte;
  4. Elastina: è la proteina che rende elastica la pelle

Queste sono le principali, ma la bava di lumaca contiene anche sostanze antibiotiche naturali, diverse vitamine, proteine utili ad ossigenare la pelle, sostanze utili a ridurre le infiammazioni. Tutto questo rende la bava di lumaca un ottimo ingrediente da usare in ambito cosmetico.

Bava di lumaca nella cosmesi

In ambito cosmetico le secrezioni della lumaca possono essere usate in diversi ambiti, in particolare però è molto utile ed efficace per combattere le rughe, le macchie, smagliature e cicatrici sulla pelle.

La si usa anche per curare acne e verruche, e hanno anche un ruolo fondamentale nel rallentamento dell’invecchiamento della pelle.

La cosa incredibile è che questa sostanza non deve essere nemmeno trattata prima di applicarla sulla pelle, non ha nessun tipo di controindicazione e può essere usata da tutti: donne in gravidanza o allattamento, anziani e bambini.

Insomma proprio l’ingrediente dei sogni nella skincare di ogni donna, soprattutto per le donne che vogliono mantenersi giovani e avere una pelle tonica, fresca e luminosa. E a proposito di giovinezza, abbiamo approfondito l’argomento rughe in un articolo dove ti sveliamo tutti i segreti per scegliere le migliore crema antirughe.