dolce al cioccolato

Quando si parla di dolci al cioccolato si immagina una coccola, una carezza che sa di infanzia ma che è in grado di scaldare il cuore anche dei più grandi. Sì, perché non c’è un’età precisa per essere golosi e per avere voglia di assaporare una buona torta al cioccolato, uno dei comfort food per eccellenza della nostra tradizione culinaria.

Il cioccolato, in tutte le sue forme, è molto utilizzato nella pasticceria italiana. Quest’ultima è apprezzata ed emulata in tutto il mondo e ci sono dei dolci così iconici da aver fatto la storia. Sapete quanti di questi hanno il cioccolato tra gli ingredienti base? Se non tutti, quasi.

I dolci al cioccolato in Italia

In Italia si mangiano dolci al cioccolato a partire dalla prima colazione. Una bella fetta di ciambella al cioccolato e un bicchiere di latte: la giornata non potrebbe partire meglio. E chi non ama il ciambellone, perché magari non gli riesce con il buco, può preferire una torta (qui una ricetta per una torta al cioccolato morbida e soffice).

Tra i dolci al cioccolato più iconici della tradizione italiana ce ne sono alcuni che fanno sognare ad occhi aperti.

Uno tra tutti è la torta caprese. Sapete quanti anni sono passati dalla sua prima comparsa? Un secolo. Ebbene sì, era il lontano 1920 e la torta in questione nacque per un errore, come spesso accade per le ricette che poi diventano famose in tutto il mondo.

Ad oggi la torta caprese è considerata un capolavoro, ma fu Carmine Fiore a inventarla nel suo laboratorio artigianale di Capri, da cui il nome. Il suo compito fu quello di realizzare una torta alle mandorle per deliziare il palato di alcuni americani sull’isola per conto di Al Capone. Un compito decisamente sui generis, che lo mise in agitazione facendogli dimenticare la farina nell’impasto della torta.

Si accorse dell’errore solo a cottura ultimata ma, assaggiando la torta, capii subito che si trattava di un capolavoro e decise di presentarla ai tre uomini che la apprezzarono e la definirono eccellente. Da quel giorno la torta caprese divenne una vera e propria eccellenza della pasticceria italiana.

Al momento il suo successo è dovuto, oltre che al gusto eccezionale che ha, anche al fatto che è mangiabile anche dagli intolleranti al glutine poiché non contiene farina di grano.

Negli anni ‘30 nacque, poi, la torta Fedora. Una pasticceria storica di Firenze decise di ricreare la versione italiana della già celebre torta Pavlova. Si tratta di una torta squisita, a base di un’altra eccellenza italiana: il pan di Spagna, comune denominatore di tantissimi dolci della tradizione italiana. Oltre alla panna montata in quantità, questa torta è resa ancora più golosa da una glassatura al cioccolato gianduia. Una vera goduria per palato e vista dato che è davvero bella da vedere.

Se si cercano consigli per fare a casa la torta Fedora è utile studiare la ricetta della famosa pasticceria fiorentina, così da essere quanto più vicini possibile alla tradizione. Il secondo suggerimento è quello di selezionare solo ingredienti di grande qualità.

Il cioccolato italiano, ad esempio, è buono e gustoso e non ha nulla da invidiare a quello svizzero. Quando si vogliono riproporre delle ricette tradizionali è suggerito usare solo questo tipo di cioccolato, così da premiare i prodotti della nostra terra.

Per chi ama i sapori del Sud, invece, non si può non indicare il salame al cioccolato. Un dolce molto sfizioso e che solitamente chiude i pasti domenicali di tante famiglie. In Puglia, in Campania, ma soprattutto il Sicilia dove pare che la ricetta sia nata, non se ne può fare a meno.

Si tratta di un dolce tipico, molto semplice e che un tempo veniva fatto con ciò che rimaneva perché in tempi di magra non si buttavano via biscotti e cioccolato. Oggi il salame di cioccolato e uno dei dolci più apprezzati, tanto da essere venduto anche in pasticceria oltre a essere fatto in tutte le case.

Tanto cioccolato anche nella zuppa inglese. Non ci si deve lasciare ingannare dal nome, perché si tratta di una delizia tutta italiana. Pan di Spagna imbevuto al liquore (alchermes quando possibile), crema pasticcera e uno strato di cioccolato. Questo rientra tra i dolci al cucchiaio della tradizione e si tratta di una chicca che le mamme producono ancora in casa ma che viene venduta anche in tante pasticcerie di altissimo livello.

Tra le più classiche prelibatezze al cioccolato ci sono anche i biscotti. Anche questi ultimi sono semplici da fare se si trova la ricetta giusta ed è interessante arricchirli con ingredienti e varianti che possono diventare ancora più golose.

Per non parlare, poi, della tradizione dei cioccolatini. Forse non tutti lo sanno, ma questi si possono fare anche in casa. Serviranno delle ricette perfette da eseguire alla lettera e un po’ di fantasia. Del resto, la fantasia in cucina è sempre un ingrediente gradito, che non dovrebbe mai mancare.

Come realizzare i dolci al cioccolato

Per realizzare i dolci al cioccolato più tipici della tradizione italiana serve conoscenza della materia e un po’ di manualità.

Il primo step è cercare le ricette della tradizione, che sono quelle più autentiche e che non passano mai di moda. Esistono degli ottimi siti di ricette online che possono essere consultati quando si preferisce, anche per prendere spunto e per trovare delle nuove idee da portare in tavola per deliziare anche i palati più esigenti.

Dopo aver individuato la ricetta perfetta non rimane che passare all’esecuzione. Serviranno ingredienti di prima qualità e un po’ di manualità. La pasticceria richiede maestria, quella che avevano le nostre nonne e quella che hanno i bravi pasticceri. Entrambe le figure sono fonte di notevole ispirazione e vale la pena conoscerne i segreti così da ricreare delle golose ricette.