crema viso

Gli esperti di cosmetica, parlano chiaro: dopo i 30 anni una donna dovrebbe iniziare ad usare una Crema Antirughe per combattere e prevenire i segni del tempo.  Usare una crema antirughe infatti mantiene la pelle elastica e compatta, questo fa si che l’aspetto generale sia più giovane e sano.

Chiaramente, per quanto ogni donna lo desideri, è impossibile arrestare l’invecchiamento cutaneo, ma sicuramente è si può rallentare la comparsa di rughe e segni del tempo. Come? Prendendosi cura del viso in maniera trasversale fin da giovanissime.

Innanzi tutto è importante, a qualsiasi età, detergere il viso mattina e sera, usare un buon siero, che dai trent’anni in poi diventerà un siero antirughe, e una buona crema per il viso.

Ma non bastano solo i prodotti per il viso, ci sono tante piccole abitudini che puoi adottare per far si che la tua pelle sia sempre perfetta:

  1. Bevi molta acqua
  2. Evita di fumare o bere alcolici (almeno non esagerare!)
  3. Mangia cibo ricco di fibre e vitamine
  4. Dormi almeno 8 ore a notte
  5. Non andare MAI a letto truccata
  6. Evita di esporti al sole senza protezione

Dai trent’anni in poi è importante cambiare la beauty routine e inserire anche prodotti che contengano ingredienti che vanno a contrastare la comparsa delle rughette d’espressione, zampe di gallina (link ad articolo interno), codice a barre sopra al labbro superiore e pelle cadente sulle guance.

Passare dalla crema idratante alla crema antirughe è molto importante perché tra le due creme cambiano i principi attivi e le formulazioni e proprio qui sta il segreto: scegliere creme con principi attivi realmente efficaci nel combattere gli inestetismi del viso dovuti all’età.

D’altra parte per capire qual è la migliore crema antirughe per te, non basta questo. Devi tenere in considerazione, l’età, il tipo di pelle e lo stile di vita e capire quali ingredienti sono più efficaci per il tuo viso.

Intanto però, concentriamoci su quali ingredienti preferire e ricercare in una crema antiage.

Che Ingredienti deve contenere una crema antirughe?

Come già detto, la pelle diventa sempre più fragile col passare degli anni e questo fenomeno fisiologico fa si che spuntino rughe e piccoli solchi sulle zone del viso più delicate. Un aiuto efficace sono sicuramente le Creme viso Antirughe Ma la vera domanda è: che ingredienti deve contenere la migliore crema antirughe? (link ad articolo)

In commercio esistono decine e decine di creme, tutte promettono effetti miracolosi e hanno prezzi e INCI (nient’altro che la lista degli ingredienti) molto diversi tra loro.

Scopriamo insieme quali sono gli ingredienti più efficaci:

  • Acidi alfa idrossiacidi (AHA) – Hanno un’azione esfoliante e rimuovono le cellule morte dalla superfice della pelle, riducendo la profondità delle rughe
  • Acido ialuronico– Una molecola che è capace di trattenere acqua e quindi mantenere idratata la pelle, mentre la protegge dai radicali liberi, causa principale della formazione di rughe
  • Alghe marine– Ricche di minerali hanno un’azione rigenerante che ridona anche elasticità alla pelle
  • Antiossidanti– Sostanze antiossidanti come l’acido ferulico o l’acido citrico combattono l’azione dei radicali liberi e cercano di limitare i danni ossidativi.
  • Vitamine– aumentano e favoriscono il ricambio cellulare
  • Collagene e l’elastina – sono le proteina che smettono di essere prodotte dal nostro corpo dopo i 30 anni, e sono responsabili del tono dei tessuti
  • Estratti vegetali– Per i fan dell’eco bio, non possono mancare in una crema anche gli estratti vegetali, che hanno potere antiinfiammatorio e favoriscono la produzione di nuovo collagene
  • Peptidi – composti chimici ricchi di amminoacidi validissimi per il trattamento di rughe e smagliature
  • Bava di lumaca (link a articolo)- è il super ingrediente, perché è un concentrato di molte delle sostanze appena citate, tra cui: l’acido glicolico, l’acido ialuronico, il collagene ed alcune vitamine, e peptidi.

Crema antirughe quando iniziare?

Secondo gli esperti il periodo migliore per iniziare è alla soglia dei 30 anni, perché è il momento in cui la pelle perde la sua capacità di trattenere liquidi e quindi si disidrata molto più facilmente. Inoltre smette di produrre collagene, che è il responsabile del tono della pelle. Il risultato è una pelle meno elastica, progressivamente svuotata e poco tonica.

I primi i punti in cui noterai cambiamenti sono la fronte, i lati della bocca e il contorno occhi e col passare degli anni i segni diventeranno sempre più evidenti e antiestetici.

La situazione peggiora ulteriormente in quelle persone che hanno uno stile di vita poco sano e che non utilizzano alcun trattamento o crema antirughe, credendo che sia inutile.

Quali sono i trattamenti estetici alternativi?

Ci sono ovviamente anche trattamenti estetici mirati che possono essere effettuati da professionisti e in strutture specializzate.

Tra i trattamenti più comuni troviamo:

  • Filler iniettabili– in genere con punture sottocutanee che iniettano le sostanze mancanti all’organismo, quindi acido ialuronico, collagene ed elastina. È un trattamento invasivo, costoso e va ripetuto nel tempo ma è efficace;
  • Tossina Botulinica– Anche questa iniettata con punture, è più conosciuta con il termine Botox, corregge le rughe soprattutto nella parte superiore del volto. Anche in questo caso si tratta di un trattamento costoso e invasivo;
  • Radiofrequenza – Si tratta di una delle ultime novità in ambito cosmetico e si può effettuare anche presso l’estetista. È un trattamento non invasivo che sfrutta semplicemente il calore delle onde radio per andare a contrastare le rughe, ma che ha effetti molto diversi a seconda della pelle;
  • Laser Resurfacing– Il laser, da abbinare alla radiofrequenza va a lavorare sulle rughe più superficiale, rendendo però l’intero processo molto lungo e dispendioso anche se per nulla invasivo;
  • Dermoabrasione– Questo trattamento rimuove il primo strato della pelle per migliorare le imperfezioni, quindi corregge rughe, cicatrici e irregolarità. Si tratta di una soluzione molto invasiva che va solo ad assottigliare il problema, senza eliminarlo;

 In sintesi quindi le creme antirughe risultano essere la soluzione, meno invasiva, meno costosa ed ugualmente efficace rispetto ai trattamenti appena descritti.  

Dove comprare crema antirughe?

Ormai le creme antirughe si trovano ovunque, le farmacie sono diventati per assurdo i luoghi meno frequentati per l’acquisto di creme antiage in quanto normalmente vi si trovano le marche più storiche e affermate sul mercato, ma difficilmente troverai le creme di recente produzione e quindi con formulazioni studiate sulla base delle ultime scoperte in campo cosmetico. E nemmeno troverai una linea biologica o vegan e considerando il periodo è sempre più importante fare attenzione all’ambiente.

Ecco perché oggi una donna che voglia trovare una buona crema antirughe si mette alla ricerca sul web, cercando recensioni e guide per trovare la migliore crema antirughe per rapporto qualità/risultati-prezzo.

Alcune si cimentano anche nel fai da te, a questo proposito abbiamo trovato qualcosa, ma ti sconsigliamo di provare se non hai esperienza e manualità, perché il risultato potrebbe danneggiare la pelle del tuo viso.

Per le più esperte invece, ecco qualche ricetta.

Come fare in casa una crema antirughe?

Online si trovano parecchie ricette per formulare prodotti antirughe, ma non sempre è una buona idea percorrere questa strada, soprattutto per non correre il rischio di fare danni.

Però ecco due ricette facili che potresti provare:

  1. Maschera antirughe alla carota
    Mescola in un bicchiere 1 cucchiaio di succo di carota (se non hai l’estrattore sminuzza un pezzetto di carota lessata, 2 cucchiai di mele e un cucchiaio di bicarbonato. Usala come una maschera vera e propria, lasciala riposare sul viso per 30 minuti e rimuovila con una spugnetta immersa in acqua e bicarbonato.
  2. Maschera alla farina di ceci
    Unisci 2 cucchiai di farina di ceci a un po’ d’acqua, mescola fino ad ottenere una crema. Aggiungi una spolverata di curcuma e applicala sul viso lasciandola in posa 10 minuti, poi risciacqua.
  3. Crema antirughe a base di vaselina
    Metti a bagnomaria 2 cucchiaini di vaselina e falla sciogliere. Una volta che è diventata liquida aggiungi 1 tuorlo d’uovo, un cucchiaino di miele e un cucchiaio di olio di mandorle. Mescola bene finché non hai ottenuto un impasto omogeneo

Come stimolare la produzione di collagene in modo naturale?

La risposta è una sola: con l’alimentazione.

Ci sono alimenti che aiutano e stimolano la produzione di collagene (ovviamente a questa scelta andrebbe anche abbinata una vita sana)

I super cibi che aiutano la nostra pelle a produrre più collagene sono:

  • Frutta e verdura: soprattutto gli agrumi per l’alto contenuto di vitamina c, ma anche i mirtilli e le verdure a voglia verde che sono ricchi delle vitamine C e A
  • Aglio: lo so, non proprio una scelta facile, ma mangiando un pezzetto d’aglio tutti i giorni questo alimento favorisce la produzione di collagene grazie alla grossa componente di solfuro presente nell’aglio. Ora la scelta è meno baci e meno rughe?
  • Uova: ricche di amminoacidi, elemento fondamentale nella produzione di collagene. L’ideale sarebbe mangiarne due ogni settimana;
  • Proteine e omega 3: sono indispensabili se si vuole stimolare la produzione di collagene. Ecco perché una dieta sana, anche se non comprende carne e pesce deve comprendere legumi e soia;

Quindi abbinando un’alimentazione mirata e adottando la giusta skincare, con una buona crema antirughe, si può contrastare la comparsa delle rughe ma anche combatterle se già presenti.

L’importante è, come sempre, essere costanti e applicare la crema nei punti giusti. E le zone più importanti sono il contorno di labbra e occhi che sono anche e sempre i punti di forza di una donna.

In questo articolo puoi approfondire come prenderti cura di queste due zone così delicate.