Quando si deve organizzare un trasloco una delle prime reazioni che si hanno è il panico. Chi pensa all’eventualità di traslocare pensa a tutto quello che ciò comporta. In primo luogo si tende a pensare che trasloco sia un sinonimo di stress e, di sicuro, questa percezione diviene ancora più forte nel momento in cui si hanno tempi molto ristretti per organizzare tutto.

Cosa fare, quindi, per organizzare un trasloco in pochi giorni?

Pensateci bene. Non si tratta di un’eventualità così remota, anzi. Si conclude la compravendita della casa dei propri sogni, si ha una proposta lavorativa interessante in un’altra città, si decide di spostarsi per studiare o per amore. In questi casi cambiare casa è quasi scontato, ma non lo è affatto il sapersi organizzare nel migliore dei modi.

Trasloco senza stress: qualche consiglio

Per chi pensa che il trasloco sia un’esperienza lunga e stressante sarà contento di sapere che non sempre è così.

Serviranno di sicuro una buona organizzazione e le giuste dritte per riuscire a fare tutto con calma e senza commettere errori che potrebbero allungare i tempi o creare degli intoppi.

Ascoltare quello che consigliano i professionisti del settore è il primo passo per fare bene e per organizzare un trasloco step by step, così come andrebbe fatto.

Il primo consiglio è quello di cercare una ditta di traslochi affidabile e veloce, che sia in grado di fornire una consulenza organizzativa e di mettere a disposizione dei clienti dei professionisti in grado di accorciare i tempi al minimo indispensabile.

Questo può sembrare un dettaglio banale, ma non lo è. Se non ci sono dei professionisti competenti e in grado di organizzare tutto al meglio è possibile perdere tempo e non avere un buon servizio.

Nella maggior parte dei casi, quando si tratta di un trasloco in pochi giorni quello che conta è la velocità delle azioni. Servirà, ad esempio, una figura in grado di smontare e imballare mobili, elettrodomestici, suppellettili e tutto questo in un tempo decisamente ridotto.

C’è addirittura chi richiede un trasloco in un weekend. In questi casi sincronizzare tutto è indispensabile, altrimenti il risultato potrebbe essere disastroso.

Naturalmente, ancora prima di contattare una ditta di traslochi è utile fare una bella cernita. Cosa ci si deve chiedere? Anche in questo caso gli esperti consigliano di pensare innanzitutto agli spazi che si avranno a propria disposizione. Spesso, infatti, si ha l’esigenza di trasferirsi in una casa più piccola, magari in una grande città. Per questo motivo, tutto quello che si ha non servirà anche nella nuova casa.

In questo caso si suggerisce di organizzare effettivamente ciò che serve portare con sé. Questo passaggio potrebbe apparire difficile, eppure si tratta di uno step fondamentale per ottimizzare un trasloco. Tutto ciò è ancora più necessario se si dovrà fare tutto nel giro di pochi giorni, come accade sempre più spesso.

Si deve ricordare anche che i mobili più vecchi e in condizioni peggiori sono, spesso, difficili da trasportare e arrivano a destinazione con diversi danni perché più fragili. Proprio per questo motivo, quindi, fare una cernita alla base aiuta ad avere la situazione sotto controllo, evitando danni e perdite di tempo.

L’iter da seguire per il perfetto trasloco in pochi giorni

Il trasloco perfetto e senza stress, quindi, è possibile ed è alla portata di tutti coloro i quali si trovano nella condizione di doverlo fare. Anche se si tratta della prima volta, che come si suol dire non si scorda mai, quello che realmente conta è sapere come muoversi e affidarsi alle persone giuste per fare tutto come si deve.

Il primo step? Dopo aver scelto cosa portare con sé, sarà necessario organizzare il tutto per filo e per segno. Questo significa che si dovranno poi smontare i mobili, inscatolare gli effetti personali e gli elettrodomestici.

Il consiglio in questo caso? Fare le cose con ordine. Si tratta di un dettaglio che a molti potrebbe apparire strano, eppure non è così. Anzi. Si tratta di un qualcosa che è possibile definire come essenziale.

Del resto quando si ha fretta e si deve riuscire a fare tutto in pochi giorni, magari solo in un weekend, è fondamentale che venga seguito un preciso ordine, così da trovare tutto il necessario senza problemi.

Quello che si deve ricordare è che così come si sono impacchettati mobili, oggetti, elettrodomestici, si dovranno spacchettare e rimontare e sistemare nel nuovo appartamento. Facilitare questo passaggio aiuta a velocizzare il tutto.

Va da sé che, quando si ha fretta e si deve organizzare tutto nei minimi dettagli, è fondamentale fornirsi prima di tutto il necessario. Nella maggior parte dei casi serviranno dei cartoni in cui inserire oggetti, vestiti, delle coperture per i mobili e per gli elettrodomestici, tanto nastro isolante e delle etichette così da ricordare il contenuto di ogni imballaggio che si va a produrre. Sarà molto più semplice, poi, riuscire a ritrovare tutto quello che si desidera.

Anche in questo caso è utile richiedere una mano a dei professionisti del settore, così da avere a propria disposizione delle precise indicazioni e anche una to do list.

Se, invece, si ha fretta solo di liberare una casa dai propri mobili e dai propri oggetti in attesa che, poi ci si possa trasferire in un’altra casa si può prendere in considerazione il servizio di deposito mobili. Anche in questo caso è utile informarsi prima in merito alla possibilità data dalla ditta di traslochi.

Il servizio consiste nell’affittare a chi lo richiede e ne necessita uno spazio che fungerà da deposito per i propri mobili e i propri effetti personali per un determinato periodo di tempo.

Ed è proprio per questo motivo che, quando si pensa al trasloco, la prima cosa che si dice è che bisogna affidarsi ai professionisti migliori per le proprie esigenze, così da riuscire a fare tutto non solo nel minor tempo possibile ma anche nel migliore dei modi. Il tutto, come detto, con attenzione ai dettagli e a ciò che si trasporta.