Ricette con lo zenzero: ecco in quali preparazioni può essere valorizzato

Lo zenzero è una spezia molto apprezzata e versatile, non solo in ambito terapeutico ma anche in cucina. Trova infatti impiego in numerose preparazioni, siano esse di primi piatti, secondi, dolci o anche bevande. Zenzero e ricette sono perciò un connubio indissolubile se desideriamo dare un tocco pepato e piccante alle nostre pietanze. Ma con quali ingredienti si sposa meglio questa radice? Scopriamolo di seguito.

 Primi piatti o piatti unici: dalle minestre alle zuppe, per un caldo abbraccio invernale

Nei primi piatti o nei piatti unici questa spezia famosa in tutto il mondo può aggiungere quel sapore riscaldante che tanto fa bene nelle ricette con lo zenzero. Va provato assolutamente, ad esempio, nelle vellutate di zucca e ceci, o zucca e fagioli borlotti, aggiungendolo a fettine o tritato nell’ultima fase di cottura e prima di servirle. Molto saporito anche aggiunto nei risotti: il risotto con zenzero fresco è, non a caso, uno dei capisaldi delle preparazioni piccanti e speziate, basta che ci si ricordi di aggiungerlo grattugiato insieme con il brodo e non alla fine. Non male, poi, anche in primi piatti più classici, come le farfalle con salmone.

 Secondi piatti e contorni: stuzzicante con il pollo e in marinatura

Lo zenzero si sposa benissimo, perfino nella versione in polvere, con le carni, soprattutto con il pollo. Sapevi che tra le ricerche sotto la stringa “zenzero ricette”, quelle con il pollo sono le più presenti? In pratica, si tratta di una pietanza asiatica in cui il pollo (a straccetti o bocconcini) viene cotto in padella (lo si può anche infarinare) e poi condito con una salsina preparata con aceto di mele, amido di mais, salsa di soia e fettine di zenzero. A proposito di fettine: queste ultime, marinate in aceto di vino o di alcole sono speciali per aggiungere sapore freschissimo ai piatti di pesce (i giapponesi lo servono infatti con il sushi, il cosiddetto “gari”).

 Dolci e bevande: digestivo e salutare

Il meglio di sé però lo zenzero lo dà nelle bevande e nei dolci, in particolare per quanto riguarda pasticcini e biscotti. Una tisana allo zenzero (sia essa preparata con il metodo del decotto o dell’infuso) è ad esempio uno dei rimedi digestivi più efficaci che si conoscano al mondo, mentre i liquori preparati con zenzero e limone possono sostituire anche i classici amari e ammazza caffè. I biscotti allo zenzero, poi, sono l’ideale per una colazione sana o per una pausa rigenerante con il tè. Si preparano molto facilmente con la farina che si preferisce (anche senza glutine), un po’ di burro, del limone, zucchero di canna, zenzero in polvere o grattugiato e vanno in forno per 15 minuti. C’è anche la variante svedese, i pepparkor: biscottini in cui agli ingredienti di sopra vanno aggiunti anche cannella e miele. Perfetti per il periodo natalizio, possono essere utilizzati dai bambini anche come decorazioni per l’albero di Natale, se li si prepara con un forellino prima di cuocerli.