Rivestimenti in pietra ricostruita: tutti i vantaggi

L’edilizia moderna fa riferimento sempre più spesso alla pietra ricostruita, che viene adoperata per la realizzazione di rivestimenti ritenuti in grado di offrire numerosi vantaggi. La sostenibilità ambientale è senza dubbio uno di questi, così come il benessere abitativo e il risparmio energetico.

Di seguito troverete una serie di preziose informazioni sui rivestimenti in pietra ricostruita, che ci sono stati forniti dall’azienda Barzotti specializzata nel settore rivestimenti per interni ed esterni.

Perché scegliere la pietra ricostruita

Le caratteristiche della pietra ricostruita riproducono in maniera decisamente fedele le peculiarità della pietra naturale, non solo dal punto di vista estetico ma anche a livello tattile, offrendo una sensazione di notevole solidità.

Per questo i rivestimenti in pietra ricostruita si differenziano dai pannelli in finta pietra, i quali invece non sono altro che pannelli in fibrocemento che vengono ottenuti da stampi di pietra. In pratica, della pietra naturale vengono riproposti solo i vantaggi, mentre vengono meno tutte le caratteristiche potenzialmente negative o problematiche, che riguardano soprattutto la fase della posa (si pensi, per esempio, alla questione del peso). Ecco, quindi, che semplicità e convenienza si coniugano in un connubio perfetto.

Solidità ed estetica

Se sei indeciso su quale pavimento scegliere quando ristrutturi una casa, dunque, non c’è niente di meglio della pietra ricostruita per soddisfare le tue esigenze. Stiamo parlando, infatti, di un materiale che garantisce eleganza e al contempo funzionalità; le composizioni decorative, inoltre, risultano facili da realizzare e sono sinonimo di stabilità e raffinatezza, capaci – proprio per questo motivo – di mettere in risalto qualunque ambiente della casa.

La pietra ricostruita vanta una resistenza davvero elevata e quindi può essere usata a lungo nel tempo senza patire i danni dell’usura. Con una longevità di oltre mezzo secolo, è la soluzione perfetta per le opere di restauro, e inoltre può essere personalizzata come si vuole.

Il colore delle pietre dei rivestimenti, infatti, può essere adattato a seconda delle richieste, magari tenendo conto di ciò che è già stato posato.

Valorizzare gli ambienti con la pietra ricostruita

La versatilità dei rivestimenti in pietra ricostruita fa sì che essi siano in grado di valorizzare qualunque tipo di ambiente, sia esso pubblico o privato, con decorazioni uniche. Ecco, allora, che i rivestimenti si adattano non solo alle pareti, ma anche alle zone esterne, ai portici e ai caminetti.

Oltre che in casa, questi rivestimenti vanno bene anche in luoghi pubblici, come per esempio piazze o porticati, dove danno vita a composizioni scenografiche di grande impatto estetico.

La malleabilità

Volendo individuare un punto di forza della pietra ricostruita, esso va rintracciato senza dubbio nella sua elevata malleabilità, grazie a cui si presta alla realizzazione di soluzioni decorative per le più diverse tipologie di ambienti.

Il tutto conservando, se lo si desidera, le tonalità cromatiche e le sfumature tipiche della pietra naturale. Ancora, la pietra ricostruita è leggera, molto di più rispetto a quella naturale. Pensa che un muro in pietra naturale può arrivare fino a 600 o 700 chili al metro quadro, mentre in linea di massima la pietra ricostruita oscilla fra i 50 e i 70 chili. Ecco perché questi rivestimenti sono adatti alla posa su strutture mobili o leggere, come i pannelli in legno, il cartongesso o le lamiere coibentate. Non servono, per la posa, strutture rinforzate ad hoc o fondamenta.

Un materiale traspirante

Grazie ai pannelli in pietra ricostruita si può beneficiare di un complessivo comfort abitativo dovuto anche alla eccellente traspirabilità di questo tipo di rivestimento.

Infatti, è come se la parete fosse in grado di respirare: ciò consente il passaggio delle condense, mentre la parete rimane asciutta. L’isolamento termico viene garantito, per di più in maniera ecologica e naturale.

Quale soluzione scegliere

Si è detto che la pietra ricostruita è un materiale versatile: è anche per questo motivo che si può scegliere la soluzione che si preferisce all’interno di una gamma davvero elevata di modelli, di profili e di forme a disposizione.

Tutte le soluzioni possono essere personalizzate, con miscele ad hoc, realizzate magari in funzione di un progetto specifico.

Insomma, di certo non si può richiedere un rivestimento in pietra naturale su misura, cosa che invece si può fare con la pietra ricostruita, che per di più garantisce un livello estetico elevato.

Dove si può usare la pietra ricostruita

La pietra ricostruita può essere utilizzata in ogni ambiente della casa e richiede una procedura di installazione davvero semplice e all’insegna della praticità, grazie all’impiego di pochi attrezzi. Anche la movimentazione è agevole, molto di più di quel che avverrebbe con la pietra naturale.

Vale la pena di notare, poi, che questi rivestimenti possono essere adoperati anche all’aria aperta perché i loro colori non si alterano nel tempo, neppure dopo anni e anni in cui restano esposti agli agenti atmosferici.

L’estetica dei rivestimenti

Le sfumature e le infinite tonalità di colore che possono essere scelte per i rivestimenti in pietra ricostruita danno vita a dettagli unici e irripetibili. A seconda del modello per cui si decide di optare si può beneficiare di un risultato memorabile, come se si avesse a che fare con un prodotto di artigianato.

Ecco perché queste soluzioni sono adatte a qualunque tipo di contesto e si integrano alla perfezione negli ambienti più diversi, a prescindere dallo stile di arredamento che viene impiegato: anche in location contemporanee o dal look minimal, dove la bellezza è all’insegna dell’essenzialità più spinta.