Avete una casa, un ufficio o un’azienda che necessitano di un nuova fornitura di energia elettrica? Bene, allora questa guida è quanto fa per voi, visto che vi illustreremo in che modo è possibile richiedere un nuovo allaccio con Enel.

Vediamo quindi tutta la procedura necessaria da compiere affinché tale richiesta possa completarsi correttamente per andare a buon fine.

A chi chiedere l’allacciamento

Innanzitutto è necessario distinguere i casi in cui un contatore non è mai stato installato da quelli in cui, al contrario, è già avvenuta un’installazione dello stesso. Partiamo proprio prendendo in esame la prima situazione.

Quando non c’è mai stata l’installazione di un contatore si può procedere attraverso due modalità:

  • chiedere un nuovo allacciamente ad e-distribuzione
  • chiedere un nuovo allacciamento ad un venditore di energia (come Enel Energia)

Si chiede l’installazione di un nuovo contatore ad e-distribuzione quando non si ha la necessità di avere corrente elettrica nell’immediato. In caso contrario si chiede direttamente l’attacco al venditore che richiederà a sua volta l’allacciamento ad e-distribuzione.

Cosa serve per la richiesta

In entrambi i casi bisogna fornire alla società presso cui si presenta la propria richiesta una serie di dati per avviare la pratica.

Queste informazioni non sono altro che i dati relativi alla propria provincia, al comune di residenza e quindi l’indirizzo ed i dati catastali dell’immobile nel quale si vuole installare un nuovo contatore della luce.

Poi, se ad inoltrare la richiesta è una persona, essa dovrà fornire il proprio nome e cognome, il codice fiscale ed i suoi recapiti telefonici. Se invece a farne richiesta è una società dovrà fornire ragione sociale, partita IVA o codice fiscale.

Si dovrà inoltre specificare il tipo di attività che si andrà a svolgere all’interno dell’abitazione o dell’azienda, ed in base alle caratteristiche tecniche ed elettriche degli apparecchi da utilizzare occorrerà fare richiesta per una specifica la potenza e la tensione.

Attivare un contatore mai utilizzato

Diverso è il caso dei contatori già installati ma che però non sono mai stati utilizzati. L’iter in questo caso prevede la comunicazione all’azienda alla quale si vuole richiedere la fornitura dell’energia elettrica.

Se si vuole attivare un nuovo contratto con Enel il numero da chiamare è l’800 900 800 nel caso di Enel servizio elettrico nazionale (servizio di maggior tutela) oppure 800 900 860 nel caso si voglia sottoscrivere un contratto con Enel Energia (mercato libero).

In fase di richiesta attivazione sarà necessario fornire il codice POD che contaddistingue il proprio contatore. Se non si conosce il POD sarà possibile comunque fornire il numero di matricola del contatore, visualizzabile sul display. Infatti dal numero di matricola Enel (o e-distribuzione) riuscirà a risalire facilmente al relativo codice POD.

Bisognerà quindi presentare una fotocopia del documento di identità della persona a cui è intestato il contratto, o del legale rappresentante della società. Se si vuole utilizzare il servizio di domiciliazione dell’utenza occorrerà fornire le coordinate bancarie per abilitare l’addebito RID sul proprio conto corrente.

Inoltre, bisognerà allegare una Dichiarazione Sostitutiva di atto di notorietà e i dati relativi all’iscrizione al registro delle imprese se l’allaccio interessa proprio una impresa.