Come creare una pagina web per fare affiliate marketing

L’affiliate marketing rappresenta una delle strategie più efficaci per monetizzare online. Negli ultimi anni, abbiamo assistito a un incremento notevole di siti web che sfruttano i programmi di affiliazione per generare entrate.

Questi portali, noti come “affiliate site”, sono ottimizzati specificamente per massimizzare i guadagni derivanti dalle vendite. Il principio alla base è semplice: ogni volta che un utente acquista un prodotto o un servizio tramite un link affiliato, il proprietario del sito guadagna una commissione. Questo processo si fonda su accordi di affiliazione che tracciano le vendite attribuibili al sito affiliato.

Ma è davvero così semplice guadagnare online solo con un sito web e un programma di affiliazione? “Assolutamente no,” afferma Daniele Caroppo, esperto dell’agenzia web Salentofactory.com di Lecce, a cui abbiamo chiesto di condividere la sua esperienza per arricchire questo articolo.

Secondo Caroppo, un sito dedicato all’affiliate marketing richiede una progettazione su misura, esperienza, competenze specifiche e un impegno costante. “L’errore più comune è credere che basti mettere online un sito per iniziare a guadagnare. In realtà, dietro ci sono strategie complesse, ottimizzazione SEO e una gestione professionale dei contenuti,” sottolinea Caroppo.

Optare per l’autonomia nella creazione di un sito o blog affiliato può sembrare allettante ma spesso si rivela controproducente. Non solo è necessario sviluppare il sito, ma bisogna anche posizionarlo efficacemente sui motori di ricerca e promuoverlo attraverso i canali social. Questo richiede una conoscenza approfondita del web marketing e delle dinamiche di mercato che solo professionisti del settore possono offrire.

Se sei curioso di approfondire come funzionano queste strategie e desideri consigli diretti da un professionista del settore, i prossimi paragrafi offrono un’analisi dettagliata basata sull’esperienza e sulle competenze di Daniele e del suo team.

Scelta dell’argomento e del dominio

Come prima cosa devi avere le idee molto chiare: su quale argomento vuoi incentrare il tuo sito? Potrebbe sembrare una scelta apparentemente semplice, ma non lo è.

C’è tantissima concorrenza nel settore e le possibilità di replicare progetti già presenti sul web è molto alta. Quello che devi fare è trovare il modo di differenziarti, proporti in modo originale per attirare l’attenzione.

Guardati intorno, studia e analizza il mercato e la concorrenza, valuta con calma la nicchia su cui puntare per la creazione dei contenuti.

Successivamente, dovrai decidere il nome di dominio. Studia il brand e poi cerca di posizionarlo in modo da differenziarsi sul mercato.

In passato si tendeva a includere la keyword nel domain name, oggi questa pratica è superata, anche se non del tutto in disuso.

Quale tipologia di sito web scegliere?

A questo punto devi scegliere il tipo di progetto web da utilizzare per fare affiliate marketing.

Ogni tipologia di sito ha i suoi punti di forza e le sue particolarità, che possono influenzare notevolmente i risultati delle tue attività di marketing.

Le possibilità sono sostanzialmente tre:

  • Landing page;
  • Blog;
  • Sito web.

Landing page

La landing page è una pagina web progettata appositamente per ricevere e convertire traffico che proviene dalle campagne di marketing online.

A differenza delle pagine home e di quelle interne di un sito, le landing pages sono create con l’obiettivo di portare a termine un’azione (Call to action), che può essere anche l’acquisto di un prodotto o servizio.

Dal lato tecnico, creare questa pagina è più semplice rispetto a un sito web o un blog intero, ma è necessario fare molta attenzione al layout e al copywriting.

La pagina dovrà attirare l’attenzione, incuriosire e spingere all’azione, ovvero, l’acquisto finale.

Blog

Il blog è molto utilizzato da chi decide di fare affiliate marketing, si può realizzare con CMS come WordPress e avere piena gestione autonoma dei contenuti, in cui andranno inseriti i link di affiliazione.

Inizialmente, è necessario produrre tanti nuovi contenuti e questo implica molto tempo e impegno.

Gli articoli prodotti devono riuscire a trasmettere valore al pubblico, vanno curati nei minimi particolari: immagini, video, grafiche e testo, tutto deve essere messo insieme in modo da offrire un contenuto originale e coerente.

Sito web

La creazione di un intero sito per l’affiliate marketing richiede studio, analisi e progettazione.

Questo perché ha una struttura più articolata e, solitamente, tratta tanti argomenti, il che richiedere una gestione a 360°, preferibilmente da una redazione e da un team di esperti di digital marketing.

L’investimento iniziale è più alto, ma è la scelta che, nel lungo termine, può dare tantissimi risultati, anche superiori alle precedenti soluzioni.

La scelta del programma di affiliazione

Dopo aver realizzato il progetto web, si passa alla scelta del programma di affiliazione, che potrà essere utilizzato per generare vendite.

È importante preferire programmi che siano coerenti con la nicchia. Se ad esempio, hai creato un sito che parla delle migliori docking station, dovrai inserire link di affiliazione che suggeriscono l’acquisto di questa tipologia di prodotto.

Del resto, chi arriva sulla tua pagina è perché è interessato a quell’argomento, per cui essere coerente è il primo passo verso la riuscita del tuo progetto di affiliate marketing.

Ci sono tanti programmi disponibili, il più noto è l’affiliazione Amazon, ma puoi anche valutare la possibilità di affiliarti ad aziende minori, che spesso offrono commissioni molto interessanti.