Vivere a Milano, cosa mangiare nella città meneghina

Città che vai cultura, usanze e piatti che trovi. Per tutti coloro che si trovano a Milano conoscere quali sono i piatti tipici della cucina meneghina è una grande opportunità di scoprire sapori e gusti nuovi. Milano è una città che sebbene sia frequentata ogni giorno da tantissime persone di provenienza diversa ha conservato una sua identità. Ed è quella che apprezzano i vari professionisti che qui lavorano, gli studenti di Economia (a Milano sorgono atenei prestigiosi quali la Bocconi, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, il Politecnico e lo IED), i protagonisti della moda e dello spettacolo così come chi a Milano ci è nato e ci vive.

Alla scoperta della cucina milanese: 5 piatti da provare

La cucina milanese è, come spesso accade, il frutto non solo di questioni geografiche, ma anche storiche e sociali che si sono verificate nel corso del tempo. Parliamo infatti di una gastronomia influenzata da quella delle popolazioni che qui si stabilirono nel corso dei secoli nel quale trovano un’ampia diffusione la risicoltura e i piatti di carne e i salumi.

Risotto allo zafferano

È uno dei piatti tipici milanesi caratterizzato dall’inconfondibile colore giallo dato appunto dalla presenza dello zafferano. Secondo la tradizione verso la metà del Cinquecento uno dei mastri che stava lavorando alla costruzione del Duomo aveva un assistente di nome Zafferano che si stava occupando dell’organizzazione del banchetto di matrimonio della figlia. All’ultimo aggiunsero lo zafferano dando origine a un piatto iconico e ancora oggi amato ed esportato in tutto il mondo.

Cotoletta alla milanese

Forse molti la conoscono per la sua presenza nei menù per bambini di tanti ristoranti ma la cotoletta alla milanese è un cult della cucina lombarda e meneghina. Quella che appare come una normale fettina panata, e che per gustarne la versione originale potete andare qui https://www.ladoganadelbuongusto.it/dove-mangiare-la-miglior-cotoletta-alla-milanese-a-milano/, è una costoletta di vitello da latte preparata con uova, burro e pangrattato. La semplicità degli ingredienti è uno dei suoi punti di forza di una bontà unica e genuina.

Ossobuco

L’oss buss milanese è un altro dei piatti tipici della tradizione gastronomica meneghina anche perché si sposa perfettamente con il risotto allo zafferano. Per un ossobuco davvero delizioso è indispensabile prevedere l’uso di un vitello dalla carne tenera che doni la tipica morbida consistenza che con la gremolada, il trito di prezzemolo, aglio e scorza di limone, regala il tipico sapore finale.

Cassœula

Il maiale, che deve risultare grasso e appiccicoso (unto e tachènto), è l’assoluto protagonista di uno dei piatti più caratteristici della cucina milanese: la cassœula. Anche in questo caso ci sono storie curiose sull’origine del piatto ciò che è certo è che viene preparato con verza e maiale del quale vengono usate solamente le parti meno nobili.

Michetta

Se entrate in un locale di Milano e leggete (o vi portano) una michetta si tratta della rosetta, del panino vuoto e croccante perfetto da riempire con affettati di ogni tipo. Ed è un pane, un panino, ideale per i pasti veloci e quelli durante le visite della città quando si passa da un monumento all’altro. È un tipo di pane che nasce durante la dominazione austriaca quando i milanesi per riprendere le tradizioni dei funzionari asburgici provano a replicare il panino a forma di rosa (il Keisermsemmel). Solo che l’umidità rendeva il panino poco fragrante; da qui la decisione di togliere la mollica.