Zedda (Pd): “Il caso Penati mina la credibilità di tutto il centrosinistra”

//   6 settembre 2011   // 0 Commenti

massimo_zedda

La diversita’ etica della sinistra ”non esiste nei cromosomi. Esiste un diverso modo di reagire di fronte ai casi di sospetta corruzione: noi rispettiamo le regole e paghiamo le conseguenze, gli altri si fanno le leggi per salvarsi”. Lo afferma in una intervista a La Repubblica, il primo cittadino di Cagliari, Massimo Zedda.

Il problema, spiega Zedda, è nella selezione. “Sono venuti a mancare – afferma – il rinnovamento e la selezione dei giovani” mentre, aggiunge, “la classe dirigente è rimasta grosso modo la stessa dal ’94 ad oggi”.

Una nuova classe politica, invece, avverte il primo cittadino di Cagliari, si seleziona “con le primarie fatte bene e sul serio”, cioè “di coalizione, dove si candida chi vuole e non solo i segretari”. Serve inoltre, aggiunge, “una nuova legge elettorale”, mentre per i parlamentari non ci possono essere “più di tre mandati”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *