XXIV Edizione del Premio Internazionale “La Calabria nel Mondo”

//   19 giugno 2015   // 0 Commenti

Da sinistra il giornalista Santo Strati limprenditore Fortunato Amarelli il criminologo Cataldo Calabretta e lOn. Peppino Accroglianò 1024x681Una cerimonia incantevole quella della XXIV Edizione del Premio Internazionale ‘La Calabria nel Mondo’, svoltasi lo scorso 11 giugno in Campidoglio, nell’elegantissima  Sala Protomoteca alla presenza delle massime autorità istituzionali, tra cui il Presidente della Giunta della Calabria, On. Mario Oliverio, il Presidente del Consiglio Regionale della Calabria Antonio Scalzo, il Sen. Renato Turano della circoscrizione estera, il VicePresidente del Senato Maurizio Gasparri, l’On. Michele Baldi, l’On. Mario Borghese della circoscrizione estera della Camera,   il Sottosegretario all’economia Enrico Zanetti e anche le tante eccellenze calabresi, già premiate dal C3 International, tra cui il Prof. Corrado Calabrò che ha presieduto e coordinato l’evento e tantissimi altri tra cui: Vincenzo Busa Presidente di Equitalia, il Cav. Giuseppe Marra, Presidente e Direttore di ADNKRONOS, il Comm. Andrea Monorchio, il Prof. Antonio Catricalà, il maestro orafo Gerardo Sacco, l’On. Nicola Adamo e l’On. Vincenza Bruno Bossio, il Dott. Arturo De Felice, il Dott. Salvatore Lento, l’On. Mario Tassone, Il Pres. Aurelio Misiti, l’ing. Vincenzo Bonifati, il Dott. Giuseppe Chiaravalotti, la Miss Italia in carica Clarissa Marchese, un rappresentate dell’ambasciata australiana che hanno gremito la sala, uniti dall’amore per la loro terra e felici di celebrare i premiati di questa nuova edizione.  Il C3 International, Centro Culturale Calabrese, associazione presente da circa trent’ anni sulla scena nazionale e mondiale, conta circa 80mila iscritti ed ha tra i suoi obiettivi quello di essere un punto di contatto per tutte quelle persone che per motivi diversi si sono visti costretti o hanno scelto di lasciare la Calabria, Regione tanto bella quanto vittima di pregiudizi, e si cerca quindi di riunire tutti i calabresi che sono all’incirca 600mila solo a Roma.
Clarissa Marchese Miss Italia premia il Pittore Natino Chirico 300x199Fondatore e Presidente di questa solida realtà è Peppino Accroglianò, Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana, fin dagli esordi della sua attività culturale si è battuto perché la cultura calabrese con i suoi valori forti di onestà, amicizia e generosità venissero portati a conoscenza dell’opinione pubblica che troppo spesso associa il Sud a verità mafiose che non appartengono  alla stragrande maggioranza del popolo meridionale. Il C3 così con le sue iniziative culturali cerca di far conoscere l’altra faccia della medaglia, quella fatta di bellezza  e semplicità ma soprattutto di dedizione al lavoro, ed è proprio il lavoro che viene premiato con ‘La Calabria nel Mondo’, manifestazione più importante per l’organizzazione senza scopo di lucro di Accroglianò,  che quest anno ha premiato 14 calabresi che si sono distinti per il loro percorso professionale e la posizione di lavoro raggiunta. Dopo un attento esame del Direttivo del C3 e del suo Presidente hanno ricevuto le magnifiche creazioni raffiguranti il Codex purpures rossanensis uno dei Codici più antichi, V secolo portato dai profughi del Medio Oriente, è un vero capolavoro della produzione greco-orientale in terra italica ed esprime una tradizione della cultura locale che accresce ulteriormente il suo valore di testimonianza ed è esposto nel Museo diocesano di Rossano, città d’origine dell’On. Accroglianò, realizzate dall’orafo internazionale, Gerardo Sacco per i seguenti premiati: l’imprenditore Fortunato Amarelli che per la XIV generazione gestisce la famosa fabbrica di liquirizia Amarelli di Rossano, l’Avvocato di spicco nel panorama della giurisprudenza civilistica  Cinzia Ammirati  anche Presidente dell’associazione Mediamediando, il Generale Francesco Benedetto che dopo una brillante carriera nell’Arma ad oggi lavora come Presidente per il supporto del Personale del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri; il Dott Paolo Bolano un giornalista che ha messo a servizio dei calabresi la comunicazione di massa; la Dott.ssa Mara Bonfiglio, Direttore Sanitario all’Ospedale Sant’Anna considerato il Centro di eccellenza per la donna, il Prof Francesco Canonaco  Direttore del Capri Beauty Farm; dall’Australia ritira il premio il jewel designer Stefano Canturi, i suoi gioielli sono stati indossati da star del calibro di Nicole Kidman; l’artista Natino Chirico autore della Calabria disegnata sull’invito del C3,  e da Mosca lo chef internazionale Luigi Ferraro; la Dott.ssa Anna Maria Monorchio attualmente lavora per la Presidenza della Repubblica; l’imprenditore Mario Romano attualmente Presidente dei giovani imprenditori della Calabria; il Prof Francesco Rubino titolare della Cattedra di Chirurgia Bariatrica e Metabolica presso l’Università di Londra; il Dott. Robert Ruffolo che si occupa della sicurezza dell’Ambasciata americana a Roma e il Notaio Francesco Scaldaferri che dal 1970  con passione, rigore morale, serietà svolge il suo lavoro. Un  premio speciale anche per la Prof.ssa Raffaella Docimo per il suo impegno, tra le altre cose, a favore della prevenzione dentale dei bambini soprattutto quelli appartenenti alle fasce più povere.
I giovani del C3 con il Pres. Accroglianò e il Pres. della Reg. Calabria On. Oliverio 300x199Il Premio, presentato dal grande Savino Zaba e la bellissima Carolina Rey, ha avuto un grande successo, non sono mancati momenti di commozione in particolare nell’apertura dei lavori, l’On. Accroglianò ha affermato riguardo questo  appuntamento tanto atteso dai calabresi “La Calabria nel Mondo mira a realizzare una missione internazionale, con particolare riferimento alle nazioni nelle quali i nostri amati fratelli calabresi ad ogni livello costituiscono in termini comparativi un esempio di probità , di onestà, di dinamismo operativo, di concretezza imprenditoriale e di impegno creativo e partecipativo”, ha ringraziato le autorità presenti, i calabresi illustri ed in particolare i tanti giovani del C3 Young che sono il vero futuro della Calabria.
Inoltre in occasione del XXIV Premio «La Calabria nel Mondo”, è stato presentato anche il libro digitale di Peppino Accroglianò «La Calabria nel cuore», realizzato con il giornalista Santo Strati: 30 anni del C3 International in oltre 600 pagine e più di mille fotografie che ripercorrono gli eventi, le manifestazioni e i personaggi che, da ogni parte del mondo, hanno dato lustro alla Calabria con i loro lavoro, la loro attività, il loro impegno. Personaggi che il C3 ha segnalato e premiato nel corso di queste 24 edizioni. Il libro digitale «La Calabria nel cuore» offre anche un’ampia panoramica di tantissime iniziative ed eventi che hanno, molto spesso, precorso temi e problematiche del Mezzogiorno con attenzione al potenziale di sviluppo e crescita della Calabria: è un diario di idee e contributi che si sono rivelati utili al dibattito che negli anni si è sviluppato sui ritardi endemici delle regioni meridionali. Lo specchio inconfutabile delle tante cose che si potevano fare e non si sono realizzate. Il libro digitale «La Calabria nel cuore» offre anche video e contributi multimediali che ne rendono la consultazione oltre che piacevole estremamente funzionale e unica. Il libro, che è aggiornato a questa edizione del Premio, si trova sugli Stores digitali di Apple (iTunes/iBookStore),Google e Amazon. Anche per quest anno il Premio si è concluso con un bilancio più che positivo per le emozioni regalate, un altro gruppo di calabresi eccellenti premiati si inserisce così nel lungo elenco delle personalità illustre del C3 e il Dott. Accroglianò con il suo Direttivo aspettano impazienti di organizzare la prossima festa, perché la Calabria non deve smettere mai di produrre talenti.
Alessia Ariganello


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *