“Wine&Fashion – Donne e Vini da far girar la testa”: a Roma serata all’insegna del gusto e della bellezza

//   14 novembre 2017   // 0 Commenti

sara-iannone

Straordinario successo per la terza edizione di “Wine&Fashion – Donne e Vini da far girar la testa”, l’evento ideato e organizzato da Sara Iannone, impegnata da oltre vent’anni nella promozione e nella valorizzazione dell’agroalimentare e della moda made in Italy.

La magnifica serata si è svolta lo scorso giovedì 26 ottobre 2017, nel cuore della Sabina, alla Tenuta Gran Paradiso; la splendida location di Marzia Saccomandi, che ha già ospitato con straordinario successo la scorsa edizione di Wine&Fashion, è immersa nel paradiso naturale tra la Valle del Tevere e le pendici del Monte Gennaro. Per tale occasione l’artista Pietra Barrasso ha creato e donato all’associazione culturale “L’Alba de Terzo Millennio” una meravigliosa opera intitolata “Wine e Fashion 2017” per premiare l’impegno della promozione e della valorizzazione del Made in Italy che l’associazione svolge attraverso le proprie attività. L’opera su tela 90×90 rappresenta l’introspezione di Dioniso.

L’evento è stato dedicato al connubio tra vino e moda: abiti straordinari sono stati abbinati ai vini tenendo conto delle loro caratteristiche organolettiche e della particolarità dei tessuti dei colori e delle linee delle creazioni sartoriali. Le splendide modelle hanno sfoggiato le meravigliose acconciature di Natalino Candido.

Un incontro magico che ha dato vita a una sfilata suggestiva ed evocativa con i prestigiosi prodotti di Casale del Giglio, della Tenuta Nardi, di La Masserie di Giuseppe Carusone, di Centanni e i meravigliosi abiti di Luigi Bruno e le fantastiche pellicce di Roberto Cagnetta.

Luigi Bruno, stilista partenopeo già apprezzato sulla ribalta di Altaroma, con particolari esperienze internazionali, non soltanto nella conquista dei mercati esteri ma anche nella ricerca di nuovi stili e contaminazioni che hanno dato vita a creazioni di straordinaria suggestione come le abaia, ha sfilato con i suoi abiti haute couture, splendidi e raffinati, che esprimono la sua capacità magistrale di esaltare la femminilità attraverso l’armonia di linee elegantissime e tessuti preziosi.

Roberto Cagnetta, che da oltre trent’anni disegna realizza lussuosi capi di alta pellicceria nel suo laboratorio capitolino, ha partecipato con le sue creazioni della collezione 2017-2018 caratterizzate da linee semplici, impreziosite da martingale, alte cinture in vita, grandi cerniere e nappe. Ma soprattutto sono state realizzate all’insegna del colore e della fantasia, sia per il giorno, sia per la sera, con vivaci fodere stampate optical.

Una giuria di esperti di vino e di moda, presieduta dall’onorevole Catia Polidori, già viceministro alle Attività produttive, e costituita da Fidel Mbanga Bauna, giornalista, da Marino Collacciani, giornalista, Loredana Filoni, giornalista, il barone Fabrizio Mechi, il duca Antonino d’Este Orioles, Diego Giardino, esperto di bellezza, Pier Paolo Segneri, professore e scrittore ha decretato la seguente classifica: Il Brunello di Montalcino DOGC 2012 delle Tenute Silvio Nardi e, la modella per una sera, Ella Gimaldi sono stati premiati come il miglior abbinamento. La Passerina spumante della cantina Centanni e Loredana dell’Anno come l’abbinamento più allegro; l’Aphrosium di Casale del Giglio interpretato da Stefania Corradetti è stato decretato l’abbinamento più sexy, mentre Vulturnus de “La Masserie” di Giuseppe Carusone e Marina Bartella si sono aggiudicati il premio eleganza.

Ancora fascino con Abitart di Vanessa Foglia che, al termine della serata ha offerto un prezioso omaggio a tutte le signore.

A seguire, per i cento selezionati ospiti, una gustosissima cena, con menù realizzato dallo chef per offrire gli accostamenti migliori con i vini in gara.

La serata, magistralmente condotta da Camilla Nata, non è finita qui: e dopo i dolci più golosi e la meravigliosa torta realizzata e offerta dal grande pasticcere salentino, Donato Perrone, il divertimento è proseguito alla grande con musica e spettacoli.

L’ esibizione della cantante Giò Di Sarno, resa ancor più intensa dalla sua suggestiva danza accompagnata dalla musica di Gianni Mirizzi, fisarmonicista di fama internazionale, ha incoraggiato le signore presenti a seguirla nella pigiatura dell’uva, mentre la compagnia MariMai coinvolgeva tutti gli ospiti nelle danze popolari più allegre e sfrenate.

Tra gli ospiti: Silvana Augero, l’immobiliarista Maria Pia Lettini, Emilo Sturla Furnò, noto press agent, Carla Montani, Beatrice Luzzi, il duca Antonino d’Este Orioles, Marina Bartella, l’editore Luigi Sarpi, la scrittrice Maria Cappello, l’ambasciatore Marco Rotondi, Don Basilio Calì, Rosa Altavilla, Cecilia Villani, Bianca Maria Lucibelli, Laura e Alessandro D’Orazio, Carla Ficoroni, la scrittrice Vittoria Haziel, Diana Torrice, Simone Poletto, Armando Enea, Adriana Russo, Barbara Eutizi, Anna Maria Viesti, Zina Ben Salem…

Sara Iannone1 150x150Camilla Nata Loredana dellAnno Sara Iannone e Catia Polidori 150x150Roberto Cagnetta e modelle 150x150Torta1 150x150


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *