Frosio: “Soddisfatti per la creazione dell’Associazione Parenti delle vittime della Crisi”

//   2 aprile 2012   // 0 Commenti

fabrizio frosio 300x200“Siamo felici e soddisfatti per la presa di posizione delle due famiglie degli imprenditori suicidi del Veneto che hanno creato un’ Associazione PARENTI DELLE VITTIME DELLA CRISI.

Noi come P.D.A., Partito Politico unico a scendere in piazza per denunciare la mancanza di risposte ad una situazione tragica, anticamera di un problema sociale gravissimo, daremo appoggio morale ma soprattutto pratico.

Stiamo strutturando e studiando la possibilità di creare un fondo, interamente finanziato dai nostri associati e sostenitori, che vada a sostegno di chi non può più ricevere nulla dalle banche, pur se i maggiori problemi sono stati creati dalle stesse, a garanzia di aiuto concreto e tangibile, in controtendenza alle parole diffuse e perpetrate dalla politica degli ultimi anni.

Per questo abbiamo bisogno di tutto l’aiuto possibile, in vista anche della marcia su Roma ,dei piccoli e medi imprenditori e dei lavoratori, uniti dalla stessa necessità che si riassume in due parole ” Poter Lavorare” .

Essa è stata fissata in data 31 maggio 2012, con l’aiuto di tutte le Associazioni di categoria, i Sindacati ed altri Partiti Politici che ne condividano la necessità, in modo da portare alla luce un problema reale, sociale, che sta nella mancanza di presa di forza decisionale contro chi non ha la benché minima idea di cosa voglia dire essere operaio, artigiano e imprenditore di se stesso, pur vivendo in uno Stato oramai di polizia tributaria, oppressiva e devastante, che chiede, pretende e “preleva” senza rispetto della situazione gravissima in cui riversano le famiglie italiane.

Il Partito delle Aziende è, e vuole essere, la nuova casa comune di chi ama il lavoro come espressione di serenità, benessere e fiducia, sia che veda l’orizzonte da operaio, sia che lo veda da imprenditore, ma con un unico comune denominatore: la dignita’ dell’uomo.”

Il Presidente

Fabrizio Frosio


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *