Viaggi low cost: risparmiare ma sulle giuste variabili

//   10 settembre 2018   // 0 Commenti

viaggi-low-cost

Nel mondo dei fast food, del weekend e della gita fuori porta per poche ore di relax, la necessità di risparmiare emerge. Il trend è proprio quello di visitare quante più mete possibile in poco tempo e con i costi più ridotti.

Indubbiamente i costi di trasporto sono quelli più esosi per un viaggio e così si opta per automobile, treno, autobus o aereo a seconda della miglior offerta. D’altra parte sono le stesse compagnie aeree durante la bassa stagione a fornire voli internazionali ed intercontinentali a prezzi stracciati. Ne sono un esempio Norwegian Air, Vueling Airlines ed Alitalia. Il vero “trucco” degli esperti di risparmio, però, è optare per voli con scalo o ad orari non di punta poichè il disagio abbassa notevolmente i costi.

Anche per gli alloggi la tendenza è quella di sostituire gli hotel con i b&b e i residence con appartamenti in affitto per dividere la spesa tra più viaggiatori. Per non parlare poi delle offerte che sono disponibili per i trasporti metropolitani in forma di pass o card che si possono acquistare ancor prima della partenza.

Ciò su cui non si sembra risparmiare, invece, sono i luoghi di ristoro. Mangiare cibo tipico ha il suo prezzo, infatti anche i viaggiatori più avventurosi non disdegnano spese pazze per gustare manicaretti locali, vini DOP e souvenir gastronomici.

Insomma, stando ai dati delle compagnie aeree settembre e ottobre saranno i mesi dedicati ai viaggiatori low cost, risparmiatori sì, ma buon gustai anche.

viaggi low cost 150x150


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *