VI Festival Nazionale della Canzone dei Bambini “Un’altra Stella”: I vincitori.

//   18 agosto 2012   // 0 Commenti

ouverture gospel

Si e’ conclusa ieri nel piccolo borgo irpino di Fontanarosa (Avellino) la VI edizione del Festival Nazionale della Canzone dei Bambini “Un’altra Stella”. Tra l’euforia dei presenti, l’entusiasmo e la partecipazione del pubblico e la simpatia del presentatore e noto cabarettista Enzo Costanza, affiancato dalla brava Bianca Petroccione, la giuria tecnica e’ salita sul palco dove la presidente, ospite e testimonial del Festival Loretta Martinez ha decretato i vincitori: in cima al podio Giulia FREDIANELLI con il brano Cosa voglio di più (testo di Dora Vuolo Famiglietti e musica di Alberto Flavio Fulgoni), al secondo posto Giuseppe LORUSSO con L’amico diario (testo di Sabrina Mantovani e  musica di Ernesto Tellini) e terza classificata Serena GRASSO con Il dottor sorriso (testo e musica di Daniele Trivelli). Inoltre e’ stato consegnato anche il Premio speciale della critica al miglior testo a Maria Pia ABBONDANDOLO e Francesca SCHIRINZI con Ne vale la pena (testo e musica di Barbara Vesce) e il Premio speciale alla migliore voce e’ andato ad Angelo MOCCIA che ha cantato il brano Canterò per te (testo di Francesco Bonagura e  musica di Rino Piccione).

Il Festival, che si svolge dopo il Ferragosto, tre giorni dopo la Grande Tirata del Carro (un obelisco di paglia alto 30 metri trainato dai buoi sulla via pubblica) per cui e’ noto il Paese, enato da un’idea di Biagio Di Fronzo e Giuseppe Tete con l’intento di creare uno spazio dedicato a tutti i bambini. Il nome stesso “Un’altra Stella” e’ stato scelto dai ragazzi stessi ed e’ nato il tutto per volonta’ degli stessi dove la semplicita’ e’ la forza motrice della manifestazione. Un modo, “costruttivo, quasi ludico e originale” – a detta degli organizzatori – per coinvolgere in maniera diretta piccoli interpreti dai 4 ai 13 anni in un concorso canoro e nella registrazione di un cd. Per l’occasione, appunto, e’ stato presentato il cd musicale “Un’altra Stella” – Edizione 2012 (comprende la sigla della manifestazione “Stasera canterò”, 12 brani inediti, la canzone “La musica è” Premio alla 1° canzone classificata 2011 (testo e musica di Maria Teresa Ruzza) – cantata da Angelo MOCCIA  e la canzone “Il cielo ha detto che” Premio alla migliore voce 2011(testo di Francesco Bonagura – Cristina Picciolo e musica di Gianni Drudi) – cantata da Giuseppe PICCIALLO). La copertina ed il cover del cd musicale sono stati realizzati dal grafico Antonio STANCO. Il cd è prodotto da Angrisano Alessandro edizioni musicali di Grottaminarda (AV), una giovane e dinamica etichetta discografica che, sposando l’idea benefica del festival, ha contribuito alla sua realizzazione.

L’intento è stato quello di rendere i concorrenti protagonisti, oltre che della scena, di una raccolta di fondi da destinare al sostegno di associazioni benefiche che aiutano i bambini disagiati in particolare quelli colpiti dalla sisma in Emilia. “Più che raccogliere fondi, l’intento – e’ stato sottolineato piu’ volte nel corso della serata dagli organizzatori – è quello di informare e promuovere progetti umanitari dando il proprio impegno a favore di tutti quei bambini che vivono in situazioni di degrado”.

 

loretta martinez

 

La presidente della giuria tecnica “Loretta Martinez”, uno dei più rinomati “vocal coach” in Italia, nel corso della manifestazione canora, e’ stata insignita con un quadro rappresentante la Maria Vergine del noto artista Salvatore Fucci e di un piatto in ceramica eclanese. La nota “vocal coach” si e’ complimentata, in seguito, per l’alta professionalita’ e preparazione degli organizzatori del Festival, degli insegnanti e degli allievi. Parole di incoraggiamento e di congratulazioni sono state elargite anche dagli altri componenti della giuria tecnica tra cui Alessandro Angrisano, che ha sottolineato la presenza e l’elevata qualita’ dei 12 testi inediti in quanto peculiarita’ di questa edizione 2012, il notaio e presidente della Fondazione Carlo Gesualdo Edgardo Pesiri, il maestro Giorgio Muto, il musicista Massimo Lobresca e l’esperta in vocologia artistica Marcella Spinola.

 

Presenti in prima fila volontari civili e militari della Croce Rossa Italiana  che da tre anni patrocinano l’evento. Inoltre, sono saliti sul palco, come delegata della sezione provinciale della Lega Italiana per la Lotta contro i tumori, la dottoressa Filomena Del Gaizo della sezione provinciale LILT di Avellino, il S. Ten. Del Corpo Militare della Croce Rossa  Italiana Salvatore Pignataro e la dott.ssa Alba Mannarino, moglie del noto cardiochirurgo irpino Pietro di Biasi, che ha fatto da testimonial per sollecitare le donazioni verso la lotta contro i tumori. A questi, infatti, e’ stata consegnata una targa offerta da Cartil di Carmelo Romano Avellino e il cd musicale del Festival e un piatto in ceramica.

I partecipanti, nelle loro esibizioni, sono stati diretti dal maestro Giuseppe Tete e accompagnati da un coro formato dall’ormai conosciuto Ouverture Gospel Family composto da ragazzi di Fontanarosa e della provincia di Avellino.

A fine serata sono saliti tutti sul palco per i ringraziamenti e ad ogni corista e musicista e’ stato assegnato un attestato di partecipazione autografato da Loretta Martinez: le coriste Pasqualina D’ORSI, Raffaella DI FRONZO, Domenico GRASSO, Sara MINICHIELLO, Chiara GUARINO,  Martina LO VISCO, Gerardo IANNICIELLO  – Cristina GRASSO – Francesca FUCCI – Alberto IANNUZZO. E poi il gruppo dei musicisti composto da Giuseppe RANAUDO al basso, Manuel FERRANTE alla batteria, Simone PASTORE e Stefano MEMMOLO  alla chitarra elettrica, Maria Teresa  RUZZA al pianoforte e tastiere,  padre Tarcisio LORO alle percussioni; Giuseppe TETE agli arrangiamenti musicali e chitarre. Gli assistenti di studio CERUNDOLO Pina e DELL’ORFANO Angelo e il Direttore della fotografia FUCCI Nicola.

Un coro diretto, con notevole maestria, dalla capace direttrice d’orchestra, esigente insegnante di canto e, in ultimo non per importanza, nota cantante Barbara Vesce alla quale e’ stato consegnato un bouquet e il cd del Festival. “E’ una manifestazione che si distingue per l’ampio spazio che si da’ alla creativita’- ha dichiarato durante le prove Barbara Vesce –  e in cui gli stessi brani inediti sono scritti per i bambini che con la loro fantasia ma anche con la semplicita’ propria dell’eta’ avvalorano il senso dei brani. Ed e’ sicuramente un modo efficace per allontanare i bambini dalla strada puntando sulla loro formazione culturale attraverso la musica”.

L’iniziativa è stata realizzata dal Centro Didattico Musicale “Ouverture”, diretto dal maestro Giuseppe Tete, e dal Circolo ACLI “Il Carro”, presieduto da Alberto De Dominicis, consultabile anche sul sito ufficiale www.festivalunaltrastella.it, attentamente curato dal web designer e grafico Dott. Francesco Rosato. L’evento di quest’anno, ha ottenuto il patrocinio morale della Regione Campania, della Provincia di Avellino, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Avellino, del Comune di Fontanarosa, dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, del Conservatorio Statale di Musica “Domenico Cimarosa” / Istituzione di Alta Cultura di Avellino, della Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Avellino. Ma il più grande contributo e’ arrivato da semplici persone che, con la loro preziosa collaborazione, hanno permesso la realizzazione del festival. La complicità e l’unanimità di intenti tra coloro che hanno dato il loro contributo e l’organizzazione hanno fatto si che si venisse a creare un clima di serenità e gioia, che anno per anno, piccoli e adulti respirano sin dalla fase iniziale delle preselezioni.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *