Valzer nella sanità toscana, volteggiano i direttori generali

//   10 gennaio 2012   // 0 Commenti

482f4d9720284 zoom 300x248E’ un valzer a base di riconferme e recuperi, quello in cui volteggiano leggiadri i direttori generali della sanità toscana secondo quanto annunciato stamani in Commissione IV dall’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia. Tutti confermati, spostati o comunque destinati ad altro incarico di vertice tranne uno: l’ex dg dell’Estav Sud-Est di Siena Francesco Izzo. Come mai? «Questo – racconta il Vicepresidente della Commissione sanità Stefano Mugnai (Pdl) – l’assessore in commissione non ha voluto o saputo spiegarcelo. Resta il fatto che Izzo è il solo che rimane a far da tappezzeria rispetto a un balletto di direttori generali che tiene tutti, anche coloro che avevano ricevuto valutazioni negative dal Mes del Sant’Anna di Pisa e anche quanti hanno ricevuto espressioni di sgradimento vivaci dal territorio, sia dai cittadini che dai dipendenti».
Detta così è già singolare, ma la realtà è addirittura più articolata: «Tra motivazioni risibili e contraddittorie – racconta Mugnai a margine della seduta di Commissione – è stata la stessa Scaramuccia ad affermare che per definire le nomine non si è tenuto conto delle valutazioni Mes, sulla cui utilità a questo punto ci sentiamo di avanzare qualche dubbio. Fatto sta che si sono confermati direttori generali con valutazione bassa, e non magari altri che avevano brillato nella pagella del Sant’Anna. Con quale criterio? Nessuno risponde».
E se la sopraffina arte della ricollocazione si mostra in queste nomine in tutto il suo splendore, nei pensieri di Mugnai si affaccia una domanda: «Gira che ti rigira – osserva il Vicepresidente della Commissione sanità – i nomi sono sempre i soliti, fatta eccezione per un caso di pensionamento. Ma per quanti anni, o per quanti decenni addirittura, una persona può rimanere a ricoprire incarichi apicali nella sanità toscana?»


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *