Vademecum del buon automobilista: i controlli

//   20 gennaio 2015   // 0 Commenti

pneumatici ecologici 300x210Pur essendo spesso sottovalutata, una corretta e periodica manutenzione della vostra auto può considerarsi un fattore necessario a fare la differenza in situazioni di pericolo. L’usura degli pneumatici, il mancato funzionamento delle luci o dell’impianto frenante possono considerarsi un fattore di rischio oltre ad una vera causa di incidenti. Solo controlli periodici potrebbero scongiurare questo pericolo.
A tal proposito risultano davvero fondamentali gli interventi di routine, e che in base ai chilometri percorsi prevedono diverse tipologie di controllo.

Lo stato di salute delle gomme: sul sito di pneumatici Oponeo interessanti indicazioni. La verifica dello stato di usura degli pneumatici è certamente uno dei controlli primari cui dovremmo sottoporre la nostra auto. Circa ogni 1500 Km bisognerebbe controllarne lo stato di usura assieme, ovviamente, alla pressione. Ogni azienda suggerisce, infatti, sul libretto di manutenzione la pressione dei propri pneumatici sia ad auto scarica che in condizioni di carico.

Prevenire è meglio che curare!

Fra gli ulteriori controlli da rivolgere agli pneumatici quelli delle scanalature dei battistrada. Per legge, infatti, quei solchi non dovranno avere una profondità inferiore ad 1,6 mm. Scanalature meno profonde non assicurano alcun tipo di funzionalità in caso di eventi atmosferici come la pioggia intensa, perché l’usura del battistrada non consente allo pneumatico di aderire all’asfalto.
Controllate sempre l’aspetto dei vostri pneumatici: eventuali tagli, rigonfiamenti o lacerazioni potrebbero comportarne l’esplosione improvvisa. Prima di affrontare un viaggio in automobile accertatevi inoltre delle condizioni della ruota di scorta, nonché di tutti gli accessori che potrebbero servirvi a cambiare una gomma forata. Triangolo e giubbotto retroriflettente sono indispensabili a segnalare agli altri automobilisti la vostra presenza sulla carreggiata. Non dimenticate di usarli sempre!


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *