Una Storia di Liberta”: presentata al Book Festival di Pisa la biografia del Comm. Vinchesi

//   14 novembre 2018   // 0 Commenti

img_2099

Il giorno 11 novembre 2018 al Book festival di Pisa, Palazzo Congressi, si è tenuto un prestigioso appuntamento. All’interno dell’iniziativa “da Carrara al Vietnam”, è stato presentato in prima nazionale il libro “Una Storia di Libertà”, biografia del Comm. Vinchesi Rag. Andrea, Medaglia d’Oro della Repubblica Italiana Vittima del terrorismo a seguito dei vari fatti avvenuti nel ’75 a Querceta. La biografia è stata scritta dallo stesso Comm. Vinchesi – che ha voluto dedicare il volume alla madre Uliana, figura cardine della sua vita e che ricorre spesso nel libro come esempio – e dal Prof. Corrado Leoni, presente all’evento assieme all’Avv. Marco Gianfranceschi che ha introdotto la presentazione con l’editore Umberto Roffo (Memoranda Edizioni).

La scelta della città di Pisa è stata favorevolmente accolta dal Comm. Vinchesi che alla Questura di Pisa ha prestato servizio all’inizio della sua carriera in Polizia. E la città di Pisa ha risposto con entusiasmo superiore ad ogni previsione, venendo ad ascoltare il Comm. Vinchesi che ha riassunto, brevemente ma in modo molto intenso e commovente, la sua vita umana e professionale, compresa la tragica giornata del 22 ottobre 1975 quando vide assassinare tre colleghi ed amici e lui stesso restò ferito, interrompendo una brillante carriera che l’aveva visto anche a Milano in indagini antiterrorismo sotto copertura. Il suo riscatto è avvenuto tramite il lavoro, la famiglia, il volontariato e l’associazionismo, sempre con ottimismo ed una gran forza di volontà, doti che l’hanno portato ad essere una figura di prestigio nell’ambito delle relazioni internazionali con il Principato di Monaco ed il paese del Vietnam, dove ha in corso progetti importanti atti allo sviluppo socio-economico ed alla valorizzazione del nostro territorio e delle sue eccellenze. La nutrita cornice di pubblico accorsa alla Sala Blu, preceduta dagli interventi di auguri e congratulazioni, scritti e telefonici, dell’Ambasciata del Vietnam, della Associazione Imprenditori Italiani nel Principato di Monaco, del parlamentare On. Cosimo Maria Ferri, del Consigliere regionale Avv. Giacomo Bugliani e del Prefetto, ha visto la partecipazione, tra gli altri ed assieme a varie agenzie di stampa, del Presidente del Collegio Toscano Periti ed Esperti dott. Adolfo Cappellani, del designer Luciano Manara e della scrittrice e poetessa toscana dott.ssa Sandra Lucarelli. E proprio la Lucarelli, a sua volta figlia di Medaglia d’Oro, è voluta intervenire nel dibattito lodando l’operato del Comm. Vinchesi ed il suo valore. “Non mi sento un eroe” – ha risposto il Comm. Vinchesi “perché è giusto chiamare eroi i miei tre compagni che non ci sono più, io ho potuto formare una famiglia e veder crescere i miei figli. Ho solo fatto il mio dovere in un periodo in cui dovevi scegliere da che parte stare, ed io decisi di stare con lo Stato e la Democrazia. Valori che meritavano di essere difesi con la partecipazione attiva”.

Alla prima presentazione, trasmessa in diretta streaming su Facebook, ne seguiranno altre, dati successo ed accoglienza.



Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *