Una bella Juventus addormenta il Milan: 2-0, decide Marchisio

//   2 ottobre 2011   // 0 Commenti

Marchisio juve

Torino – Il posticipo che chiude la 6° giornata di campionato vede la supersfida Juventus – Milan. Il primo tempo della partita si chiude con il risultato di 0 a 0. A dispetto del risultato la partita che si svolge nel nuovissimo Juventus Stadium è tutt’altro che noiosa. I padroni di casa imprimono al match un ritmo elevato, grazie anche ad una migliore condizione fisica. In particolare Vidal e Vucinic  incrociandosi in continuazione mettono in difficoltà la retroguardia rossonera. Ed infatti  l’occasione più nitida del primo tempo nasce dai piedi di Mirko Vucinic. Il neo juventino è abile nel trovare la posizione dal limite dell’area e con un tiro a rientrare impegna Abbiati che si salva grazie alla traversa.

All’inizio della ripresa la Juventus è subito pericolosa,  al 47′ Pirlo imbecca Bonucci che di di testa impegna Abbiati. Al 52′ occasione da rete anche per i rossoneri: Cassano chiama il compagno di Nazionale Buffon a una gran parata.
Iniziano i cambi, esce Krasic ed entra Giaccherini. Con il Milan che si chiude nella sua metà campo. Emanuelsson sostituisce Cassano e Ibrahimovic resta in campo come punta unica.  Al 67′ Vucinic spreca una buona opportunità. Anche Nesta viene sostituito: entra Antonini con Bonera che scala a fare il centrale di difesa.
Nonostante la Juventus non abbia più il buon ritmo del primo tempo al 71′ sfiora la rete con  un tiro dal limite di Vidal,  di poco fuori dopo una una bella combinazione  Pirlo-Vucinic. E all’ 80° il montenegrino sfiora il gol su azione personale.
La Juventus continua a spingere e al  41° trova la rete, ormai forse insperata, con Marchisio. Matri prende il posto di uno stanco Vucinic e Boateng viene espulso per doppia ammonizione.
In pieno recupero, al 47° Marchisio  raddoppia: con un tiro da 25 metri che passa tra le gambe di un impacciato, nell’occasione, Abbiati.
La Juventus di Antonio Conte chiude la prima importante sfida nel suo nuovo stadio con un secco 2- 0 e vola in testa al campionato raggiungendo in vetta l’Udinese.
La classifica di Serie A
Udinese e Juventus  11
Cagliari, Napoli e Palermo  10
Chievo,  Lazio e Roma 8
Fiorentina e Genoa 7
Catania e Parma 6
Milan, Novara e Siena 5
Atalanta* e Inter 4
Lecce 3
Bologna e Cesena 1
* 6 punti in meno per penalizzazione


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *