Un Toro Pazzo

//   2 settembre 2012   // 0 Commenti

bianchi-pazzini

Dopo le “passeggiate” di Juventus, Inter e Napoli nell’esordio, è già tempo di conferme per le prime “capoliste”: la 2° giornata di Serie A vede infatti partite molto interessanti come Udinese-Juventus, Napoli-Fiorentina e Inter-Roma. Intanto ieri sera un ottimo Torino ha steso il Pescara battendolo per 3-0, mentre Pazzini (detto “il Pazzo”) ha bagnato il suo esordio da titolare con una fortunata tripletta che condanna il Bologna alla seconda sconfitta, sebbene meritasse almeno un “punticino”…

Ecco le partite della seconda giornata di Serie A:

UDINESE-JUVENTUS:

L’unico anticipo domenicale sarà quello dello stadio Friuli dove alle 18:00 l’Udinese ospiterà i Campioni in carica della Juventus. Nelle ultime 25 partite contro la Juventus, i friulani hanno vinto solo 5 volte. Le gare tra le due squadre bianconere riservano però, molte sorprese: nel 2010 l’Udinese vinse 3-0 (che oggi sarebbe quotato a 100!) vendicandosi così della sonora sconfitta (0-4, oggi quotata “soltanto” a 26…) subita nello stesso anno, proprio al Friuli! La partita di oggi pomeriggio, tuttavia, potrebbe essere meno equilibrata del solito: la quota del segno “2″ è infatti scesa da 1.90 fino agli 1.70 attuali. Questa volta, però, le motivazioni sono ben visibili: i 120 minuti giocati dall’Udinese nei preliminari di Champions League, la depressione per la seconda eliminazione consecutiva e, non ultimo, l’acquisto di Bendtner da parte della Juventus (che comunque non dovrebbe giocare). Le brutte notizie non sono finite per Di Natale & Company: i rientri di Buffon e Chiellini (oltre a Bonucci e Barzagli) renderanno ancora più ostico il compito del capitano e dello “sciagurato” Maicosuel…0-2 (quota 7.00) ?

CAGLIARI-ATALANTA:

Dopo la minaccia di sciopero da parte dei calciatori cagliaritani, la partita in questione non verrà più giocata a Trieste ma a Quartu: lo stadio non ha ancora ottenuto l’ “agibilità” e quindi le porte rimarranno chiuse al pubblico. Il Cagliari della prima giornata (che ha perso 2-0 contro il Genoa) non è apparso molto brillante, rendendosi pericoloso dai soli calci piazzati. Dall’altra parte l’Atalanta avrebbe meritato il pareggio con la Lazio ma non è poi stata così concreta nel proporsi in attacco. Difficile stabilire chi delle due possa, alla fine, avere la meglio; difficile anche il pareggio, che all’Atalanta manca da più di 10 gare! Gara con poche reti, ecco la mia previsione: l’under (massimo 2 goal totali) è quotato a 1.65, lo 0-0 a 7.00…

SAMPDORIA-SIENA:

La squadra toscana non batte i blucerchiati a Genova da ben 10 anni (2002)! La Sampdoria di Ciro Ferrara arriva dalla galvanizzante vittoria del San Siro mentre il Siena è reduce da un misero pari a reti bianche (0-0 con il Torino). I bookmakers danno come favoriti i doriani che potrebbero schierare il temibile tridente Maxi Lopez-Eder-Estigarribia; il Siena ha acquistato il fantasista Rosina, ma sono Bogdani e Calaiò che dovrebbero comporre il tandem offensivo. Il Siena è chiamato a reagire, la classifica indica uno scottante -5…per questo non giocherei il segno “1″ (quota 1.80), ma preferisco l’ipotesi di pareggio al primo tempo (quota 2.10).

PARMA-CHIEVO:

Difficile valutare la forma degli emiliani reduci dall’infelice esordio allo Juventus Stadium: contro i campioni d’Italia il Parma ha pensato più a “non prenderle che a darle”, riuscendoci anche piuttosto bene…ma per i soli primi 45 minuti. Il Chievo, viceversa, ha dimostrato un iniziale difficoltà nella gara interna contro il Bologna ma una volta ingranata la giusta marcia (leggi Cruzado) ha saputo portare a casa i primi, preziosissimi 3 punti. Nella passata stagione il Parma ha vinto sia in casa che in trasferta, entrambe le volte per 2-1 (oggi quotato 9.25); prima di questi 2 match, per ben 3 volte di seguito Parma e Chievo avevano chiuso con la noia dello 0-0 (oggi a quota 7.00). Anche qui il pronostico è abbastanza difficile, scelgo ancora l’under (quota 1.55)…e lo 0-2 (strapagato a quota 17.00!).

CATANIA-GENOA:

Questa si preannuncia una gara ricca di emozioni, almeno sulla carta: l’esordio del Catania davanti al caldo pubblico siciliano, la buona prestazione dell’Olimpico (2-2 contro la Roma) ed il solito trio Gomez-Bergessio-Barrientos da una parte; la vittoria sul Cagliari, il primo goal di Ciro (Immobile) ed il ritorno del “figurino” Borriello dall’altra, costituiscono i giusti ingredienti per un’ottima serata di calcio. Negli ultimi 5 precedenti tra le due squadre, ha sempre trionfato quella che giocava in casa. Il Catania, inoltre, nelle ultime 4 partite “interne” ha sempre battuto il Genoa, che non espugna il Massimino dal 2004. Sono convinto che il Catania non vorrà perdere la prima partita in casa e d’altronde la difesa genoana non sembra imperforabile…tuttavia il Catania predilige ritmi blandi e strategie conservative…non escludo dunque il pareggio (quota 3.30): se l’ 1-1 paga soltanto 6 volte, il 2-2 è quotato a 14, mentre l’improbabile 3-3 supera quota 80.

LAZIO-PALERMO:

La Lazio vorrà certamente vendicarsi dell’ultimo precedente tra rosanero ed aquilotti, finito 5-1 per il Palermo (a Palermo). La squadra siciliana è apparsa davvero modesta nell’esordio contro il Napoli, incassando una netta sconfitta per 0-3, proprio allo stadio Barbera. La Lazio ha giocato giovedì sera contro il Mura, archiviando così la pratica “preliminare di Europa League” (3-1). Nella prima stagionale gli uomini di Petkovic hanno vinto senza convincere, ma partono comunque favoriti contro un Palermo che non vince in Serie A da ben 10 turni…Nelle ultime 5 volte che la Lazio ha ospitato il Palermo, la somma dei goal non ha mai superato “quota” 2, per questo anche l’opzione under avrebbe senso (quota 1.85). Tuttavia credo che darò ragione ai bookmakers, optando per la vittoria biancoceleste (quota 1.65) o su un più azzardato 1-0 (quota 7.00).

NAPOLI-FIORENTINA:

Mentre il Napoli blinda Cavani con una clausola rescissoria di 60 milioni di euro, la Fiorentina punta sull’ “usato non garantito, ma di seconda mano”: il 35 Luca Toni (già alla Fiorentina 6 anni fa). Stranamente, negli ultimi 6 incontri tra Fiorentina e Napoli…non ha mai vinto la squadra di “casa”; inoltre il Napoli non ha mai vinto nelle ultime 3 volte che ha ospitato i viola, pareggiando per ben 2 gare con il risultato di 0-0 (oggi quotato a 8.50). I bookmakers non sembrano impressionati dalla vittoria in rimonta della Fiorentina nella prima di campionato (2-1 all’Udinese), il Napoli è così favorito nell’esordio al San Paolo, anche grazie al tambureggiante 0-3 di Palermo. L’attacco dei partenopei mi sembra più pericoloso di quello gigliato, ma al segno “1″ (quota 1.75) preferisco l’over (almeno 3 goal totali) quotato a 1.85 e, perchè no, un rocambolesco 3-2 (quota 23.00).

INTER-ROMA:

Infine il big-match della domenica sera: Inter-Roma. Nella passata stagione l’Inter pareggiò 0-0 in casa, oggi è la partita con la quota più alta per questo risultato (13.00), e riuscì a perdere 4-0 a Roma (ipotesi oggi a quota 100!). Le ultime 2 partite giocate dalla Roma al Meazza si sono entrambe concluse in parità, mentre le precedenti 3 trasferte milanesi si conclusero con la vittoria interista: così la Roma non vince a Milano (contro l’Inter) dal 2007. Già la “variabile Zeman” è solita abbattere la quota dell’over, ma se a questa aggiungiamo la “pazza” Inter di Stramaccioni…la probabilità che vengano segnati più di 2 goal (over, appunto) è la più alta di tutta la Serie A con la misera quota di 1.45. La mia scelta riguarda invece la possibilità che sia la Roma che l’Inter riescano a realizzare almeno un goal: quota 1.35...per il risultato esatto…provate a tirare 2 dadi: se il 6-6 non vi dovesse convincere provate con il 4-4,quota 300.00!

Buona domenica…


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *