Tra i poveri del mondo e dell’Italia, ne parlano Domenique Lapierre e Andrea Riccardi

//   28 febbraio 2012   // 0 Commenti

domenique lapierre

andrea riccardi domenique lapierre maurizio mannoni 300x225E’ stato il dialogo tra Dominique Lapierre, fondatore “Action pour les enfants des lépreux de Calcutta”, autore de “Gli ultimi saranno i primi” (Rizzoli) e Andrea Riccardi, ministro Cooperazione Internazionale e Integrazione, fondatore Comunità Sant’Egidio, il tutto condotto da Maurizio Mannoni, giornalista Tg3 Linea Notte.

Tra i miserabili del mondo o tra i poveri in Italia, sono tanti quelli che lasciano il benessere per aiutare i meno fortunati. Ma ora ricordarsi dei dimenticati deve diventare anche una scelta politica. Tramite la Cooperazione.

L’incontro tra questi due grandi protagonisti dell’impegno solidale – si legge nella presentazione dell’iniziativa – “è un’occasione di arricchimento da non perdere. Anche per capire cosa possono fare l’Italia – tradizionalmente tra gli Stati più attivi in materia di cooperazione e sviluppo – e la comunità internazionale per superare diseguaglianze sociali non più accettabili”.

La straordinaria storia dell’ex giornalista Dominique Lapierre, che dal 1982 si dedica a progetti di aiuto ai poveri dell’India, e più recentemente di altre latitudini, è un monito a tutto l’Occidente ricco perché si attivi a favore dei diseredati. Poterla ascoltare dalla sua viva voce, in un dialogo con il fondatore di un’altra realtà umanitaria, la Comunità di Sant’Egidio, che ci ricorda come la povertà sia anche nostra vicina di casa, è un’occasione di arricchimento da non perdere. Anche per capire cosa possono fare l’Italia – tradizionalmente tra gli Stati più attivi in materia di cooperazione e sviluppo – e la comunità internazionale per superare diseguaglianze sociali non più accettabili.

I proventi derivanti dalla vendita del libro di Dominique Lapierre “Gli ultimi saranno i primi”, durante il dibattito,  saranno devoluti a sostegno della sua Associazione www.cityofjoyaid.org.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *