Tomat, appello a Zaia «Il Campiello va sostenuto»

//   6 settembre 2011   // 0 Commenti

Tomat_alesandra pivato motori del Premio

Salire sul palcoscenico del Teatro La Fenice di Venezia, guardare la sala gremita di autorità, industriali, personalità della cultura e sentire una stretta allo stomaco. «Ma penso sia normale, vero?» Andrea Tomat, presidente degli Industriali veneti e del Premio Campiello, ammette che fare gli onori di casa a uno dei più importanti concorsi letterari italiani è decisamente emozionante.

E così e’ stato sabato 4 settembre quando si e’ celebrata la serata finale della 49esima edizione (in onda su Raiuno in seconda serata). Accanto a lui ancora una volta Bruno Vespa affiancato dall’attrice Andrea Osvàrt.

il premiato molesini“Il nostro obiettivo è far emergere il Campiello a livello nazionale e internazionale. Ci stiamo provando e negli ultimi anni il concorso letterario ha ampliato la sua attività istituendo il premio per l’Opera Prima, quello riservato ai racconti dei giovani e, seguendo la vocazione della nostra imprenditoria, ha cercato sbocchi all’estero”. Infatti Tomat ha ricordato che l’edizione 2011 della kermesse ha aggiunto anche il riconoscimento a un’insigne personalità della letteratura italiana, che in questa edizione e’ andato a Carlo Fruttero.

Poi ”in questi tempi di crisi”, ha voluto soffermarsi e sottolineare direttamente il presidente della fondazione Campiello e degli industriali veneti, Andrea Tomat:”Sentivamo l’esigenza di comprendere perché il premio fatica a emergere per cui abbiamo effettuato un sondaggio. I punti deboli emersi sono due, la localizzazione (Roma riceve ancora più attenzione) e i rapporti con gli addetti ai lavori. Dobbiamo coinvolgere maggiormente gli editori e le librerie, rimanendo gelosi della nostra indipendenza ma avvicinandoci a categorie che sono molto importanti”.

Infine ”ci auguriamo che nei prossimi anni si ritorni a ad avere le erogazioni pre-crisi e auspichiamo che si possa contare sull’aiuto da parte di tutti. E questo è un richiamo al nostro Governatore Zaia”, ha cosi’dichiarato.

Al Teatro La Fenice sono arrivati oltre mille invitati, tra i quali  molti esponenti del mondo dell’imprenditoria e della finanza veneta ed Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *