Tè alla menta nel deserto… estivo

//   28 agosto 2012   // 0 Commenti

te alla menta

Quest’anno il clima torrido ci porta ad avere ancor più desiderio di un conforto refrigerante, allora cosa c’è di meglio che assaporare un tè aromatico che regala un brivido profumato e avvolge interamente i sensi.
Chi è stato nei paesi arabi del Nordafrica sa esattamente quanto sia importante il rito del tè alla menta. Viene servito ai pasti molto caldo e dolcissimo e offerto come segno di ospitalità sotto e tende nel deserto. Per fortuna è bollente, perché viene da chiedersi da dove provenga quell’acqua!
Vi segnalo la ricetta del tè che ho bevuto lo scorso anno in un’ oasi nel deserto egiziano, che però io qui a casa sorseggio tiepido, poco zuccherino e ovviamente con un altro tipo di menta; ritengo che quella più adatta per le bevande sia la Menta Glaciale (Mèntha Aquatica L.).
In una pentola portare a ebollizione un litro di acqua, spegnere e aggiungere due cucchiai di tè verde (sciacquato prima con acqua calda per eliminare teina e caffeina in eccedenza), lasciare in infusione per 5 minuti, filtrare e versare il liquido in una teiera capiente, dove precedentemente si è messo sul fondo dei rametti di menta fresca e due cucchiaini di miele lasciare in infusione per circa 10 minuti. Servire in tazze (o bicchieri piccoli) di vetro trasparente con una fettina sottile di lime. Nel frattempo questo tè rinfrescante ha raggiunto la temperatura giusta per gustarlo! E …. che baci pieni di freschezza potrai dare!
La Menta Glaciale ha proprietà rinfrescanti, ma allo stesso tempo, come in genere altri tipi di menta, ha caratteristiche digestive, antibatteriche, balsamiche e blocca le fermentazioni intestinali. Come tutte le dosi abbondanti, se questo tipo di menta è usato in quantità eccessiva e per periodi di tempo troppo prolungati, può dare luogo a intolleranza gastrica, poiché stimola la secrezione dei succhi gastrici.
*** *** ***
Parlando invece di estetica, anche la tendenza dei profumi dell’estate 2012 è all’insegna delle note olfattive effetto “ghiaccio” sia visivo, per il trattamento del vetro usato per i flaconi, sia per la freschezza del cocktail di aromi. Non solo, pure le novità anticaldo che idratano la cute si sono adeguate ad avere ingredienti rinfrescanti che vanno dalla menta al lime.
Un pediluvio che io consiglio, per dare una bella sensazione fresca a tutto l’organismo, è una ricetta che vi permetterà di alleviare il disagio dei piedi stanchi o gonfi e nel contempo regalarvi un momento di relax.
Un cucchiaio di crusca
100 g. di menta essiccata
10 gocce di O.E. di rosmarino
Preparare un decotto facendo bollire la crusca e la menta in un due litri di acqua per 5 minuti, filtrare, versare in una catinella senza aggiungere altra acqua, a questo punto unire l’olio essenziale di rosmarino (fatto sciogliere con un po’ di miele) e immergere i piedi per un quarto d’ora. Trascorso questo tempo, asciugarli bene e massaggiarli con una crema neutra dove avrete aggiunto 8 gocce del rimedio floreale di Bach “Olive”, il quale provvederà a mobilitare una gran quantità di energie per riprendersi così dal caldo e dalla fatica.

Giulia Zeroni – Consulente del benessere su misura
Economo Dietista – Dirigente di Comunità – Estetista
E-mail: giuliazeroni@virgilio.it
Sito web: www.giuliazeroni.it


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *