Tbc al Gemelli. Rivelazione shock: positivo al test bimbo mai passato per neonatologia

//   26 settembre 2011   // 0 Commenti

Tbc al Gemelli

Non c’è tregua sul fronte del Gemelli.

Purtroppo sembra allargarsi la vicenda della Tbc al Policlinico Gemelli di Roma. Il Codacons denuncia il caso di un bimbo risultato positivo al test, anche senza essere mai passato dal reparto neonatologia dell’ospedale, dove lavorava l’infermiera malata di tubercolosi e dove 122 bimbi sono risultati positivi ai test effettuati.

”In base alle dichiarazioni dei genitori – spiega il presidente del Codacons Carlo Rienzi – il bimbo sarebbe nato nel reparto di pediatria che si trova su un altro piano del nosocomio, eppure senza essere mai passato nel reparto di neonatologia, è risultato positivo alle analisi sulla tubercolosi. Si tratta di un caso emblematico, per il quale ci aspettiamo adeguate risposte dal Gemelli e dalle autorita’ sanitarie che stanno indagando”, conclude Rienzi.

Secondo quanto affermato dal Codacons, il bimbo non sarebbe stato inserito nella lista dei neonati da sottoporre al test per la Tbc, proprio perché mai entrato in contatto con il reparto di neonatologia. ”Solo uno scrupolo dei genitori, che hanno sottoposto il piccolo a test privati – afferma Rienzi – ha permesso di constatare la positività del piccolo. Questo caso è la conferma che qualcosa al policlinico Gemelli non va – conclude il presidente del Codacons – E’ la controprova che è necessaria la misura adottata dall’ospedale di sottoporre a esami tutto il personale sanitario”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *