La mostra “GENESI” di SEBASTIÃO SALGADO a Palazzo della Ragione a Milano

//   26 ottobre 2014   // 0 Commenti

1 mostra Salgado - foto Masha Sirago

 

1b Salgado foto Masha Sirago e1414339260709 225x300

"Salgado"- foto Masha Sirago

Un numero considerevole di fotografie, esattamente 245, per un progetto iniziato nel 2003 e durato 10 anni: dalle foreste tropicali dell’Amazzonia, del Congo, dell’Indonesia e della Nuova Guinea ai ghiacciai dell’Antartide, dalla taiga dell’Alaska ai deserti dell’America  e dell’Africa fino ad arrivare alle montagne dell’America, del Cile e della Siberia per la mostra “Genesi “ di Sebastião Salgado,a cura di Lélia Wanick Salgado, mostra promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, Civita, Contrasto e GAmm Giunti e ideata da Amazonas Images.

4 Il Parco nazionale di Bryce Canyon in una bufera di nere. Utah. Usa. 2010 300x225

"Il Parco nazionale di Bryce Canyon in una bufera di nere. Utah. Usa. 2010" opera di Salgado - foto Masha Sirago

L’esposizione, fino al 2 novembre 2014 e iniziata il 27 giugno scorso, ha inaugurato Palazzo della Ragione come spazio permanentemente dedicato all’arte della fotografia.

3 Salgado foto Masha Sirago 300x225

opere di Salgado - foto Masha Sirago

Un progetto iniziato nel 2003 e durato 10 anni, un canto d’amore per la terra e un monito per gli uomini, Genesi di Sebastião Salgado rappresenta un contributo importante a questo dibattito. Con 245 eccezionali immagini che compongono un itinerario fotografico  in un bianco e nero di grande incanto, la mostra racconta la rara bellezza del patrimonio unico e prezioso, di cui disponiamo: il nostro pianeta.

7 Il Pantanal una delle più grandi zone umide del mondo ospita 10 milioni di caimani jacaré. Mato Grosso. Brasile. 2011 Salgado foto Masha Sirago 300x225

"Il Pantanal, una delle più grandi zone umide del mondo, ospita 10 milioni di caimani jacaré. Mato Grosso. Brasile. 2011", opere di Salgado - foto Masha Sirago

Genesi è suddivisa in cinque sezioni che ripercorrono le zone in cui Salgado ha realizzato le fotografie: Il Pianeta Sud, I Santuari della Natura, l’Africa, Il grande Nord, l’Amazzonia e il Pantanàl. Il percorso espositivo presenta una serie di fotografie (tra cui molte di paesaggio) realizzate con lo scopo di immortalare un mondo in cui natura ed esseri viventi vivono ancora in equilibrio con l’ambiente.

2 Salgado Cuccioli di elefanti marini del Sud 2009 foto Masha Sirago 300x225

"Cuccioli di elefanti marini del Sud, 2009, opera di Salgado - foto Masha Sirago

E’ l’ultimo progetto di Salgado e rappresenta il tentativo, perfettamente riuscito, di realizzare un atlante antropologico del pianeta, ma è anche un grido di allarme e un monito affinché si cerchi di preservare queste zone ancora incontaminate, per far sì che, nel tempo che viviamo, sviluppo non sia sinonimo di distruzione.

Lélia e Sebastião hanno creato nello stato di Minas Gerais in Brasile l’Instituto Terra che ha riconvertito alla foresta equatoriale – che era a rischio di sparizione – una larga area in cui sono stati piantati decine di migliaia di nuovi alberi e in cui la vita della natura è tornata a fluire. L’Instituto Terra è una delle più efficaci realizzazioni pratiche al mondo di rinnovamento del territorio naturale ed è diventata un centro molto importante per la vita culturale della città di Aimorès. Per tutte le informazioni:  www.palazzodellaragionefotografia.it  -  www.mostrasalgado.it                                  (Masha Sirago, masha.sirago@mondoliberonline.it)

 


Tags:

fotografia

Masha Sirago

milano

mostra

Palazzo della Ragione

Salgado


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *