Tablet: sembra arrestarsi l’ascesa di uno dei device più ambiti degli ultimi anni

//   7 agosto 2018   // 0 Commenti

tablet

tablet2 150x150

Negli ultimi dieci anni abbiamo assistito ad un progressivo fenomeno di crescita della produzione e degli acquisti di tablet, dispositivi ibridi, a metà tra la leggerezza e l’immediatezza dello smartphone, e le dimensioni e funzionalità dei personal computer.

Molte aziende di consulenza come dotazione per i propri dipendenti hanno fornito tablet così da poterli utilizzare in modo più agevole in trasferta, così come una notevole fetta di mercata era occupata da chi acquistava i device per realizzare foto con maggiore risoluzione, o studenti che li utilizzavano per prendere appunti o leggere e-book.

Eppure l’ascesa dei tablet sembra essersi arrestata, nel secondo trimestre le consegne globali sono diminuite del 13,5% su base annua, scendendo a 33 milioni di dispositivi. A dirlo sono i dati preliminari diffusi dagli analisti di Idc.

Apple e Huawei, invece, sembrano non soccombere. In cima alla classifica delle aziende di produzione c’è Apple con oltre un terzo (34.9%) di market share. Da aprile a giugno la Mela ha messo in commercio 11,5 milioni di iPad, lo 0,9% in più rispetto agli 11,4 milioni del pari periodo 2017. In seconda posizione c’è Samsung, con 5 milioni di tablet consegnati contro i 6 milioni di un anno fa. Huawei, in terza posizione, mette a segno la performance migliore: consegne in aumento del 7,7%, da 3,1 a 3,4 milioni di unità, che valgono una quota del 10,3%. La forza della cinese è soprattutto in Asia Pacifico (Giappone escluso), dove l’azienda realizza la metà del mercato. Seguono Lenovo, in calo del l’8,4% a 2 milioni di tablet consegnati, e Amazon, giù del 33,3% a 1,6 milioni di dispositivi.

Non resta che verificare l’andamento delle vendite in giornate che indicano il trend degli acquisti, come la riapertura delle scuole, il prossimo Black Friday, e le ancora lontane festività natalizie.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *