Suv Lamborghini in Emilia: + 500 posti di lavoro

//   29 maggio 2015   // 0 Commenti

Marchesini_448x335

“La decisione di uno dei più rilevanti gruppi automobilistici mondiali di portare in Emilia-Romagna, nell’azienda Lamborghini, la produzione di un nuovo modello di punta – dichiara Maurizio Marchesini, Presidente di Confindustria Emilia-Romagna – è una notizia di grande impatto, che ci riempie d’orgoglio, sia per la rilevanza economica ed occupazionale sia per l’importanza strategica.

Si tratta del risultato di un intenso e puntuale lavoro del Governo e della Regione, sostenuto dall’impegno personale del Ministro Guidi, del Presidente Bonaccini, dell’Assessore Bianchi e dei manager di Lamborghini e Audi, che hanno coordinato tutti gli sforzi verso questo comune obiettivo, per il quale abbiamo dato il nostro attivo contributo.

La scelta del Gruppo Audi è un riconoscimento della validità degli strumenti di politica industriale attivati dal Governo italiano e di quelli messi in campo dalla nostra Regione. Ma è soprattutto la conferma che l’Emilia-Romagna, alle giuste condizioni, è una regione in grado di attrarre investimenti produttivi avanzati e di essere all’altezza della competizione internazionale.

Le competenze manifatturiere e tecnologiche, il capitale umano e il sistema della ricerca dell’Emilia-Romagna sono asset di eccellenza del nostro sistema industriale e possono diventare leve fondamentali per nuovi investimenti produttivi, sia internazionali sia delle imprese già insediate sul territorio.

Questo accordo pone a tutti grandi responsabilità. Dovremo saper accompagnare scelte di investimento come questa con interventi coerenti e strumenti adeguati per la ricerca e l’innovazione, la formazione duale, l’efficienza energetica, il sistema infrastrutturale, forti e concrete semplificazioni burocratiche, e con buone e innovative relazioni industriali.

Si tratta di una sfida per fare meglio e di più, per diventare sempre più attrattivi e promuovere nel mondo il vantaggio competitivo del fare industria in Emilia-Romagna.

La decisione del Gruppo Audi – conclude il Presidente Marchesini – è anche occasione di sperimentazione della Legge regionale per l’attrattività e gli investimenti dell’Emilia-Romagna. A questa legge occorre ora dare concreta e organica attuazione, nei tempi più brevi, in modo continuativo e strutturale”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *