Ispra: 217 i danni ambientali stimati in Italia

//   4 dicembre 2018   // 0 Commenti

danni-ambientali-italia

Tra 2017 e 2018 Ispra e le Agenzie ambientali hanno seguito, per conto del Ministero dell’ambiente, le istruttorie di 217 casi di danno ambientale distribuiti su tutto il territorio nazionale. Per danno ambientale si intende qualsiasi deterioramento, significativo e misurabile, provocato a specie e habitat protetti, a fiumi e laghi o al suolo

La Sicilia è la regione dove sono state aperte più istruttorie (38), seguita da Campania e Puglia (25), Toscana (18). Un numero totale in costante aumento negli anni per effetto delle crescenti indagini giudiziarie e di una più diffusa sensibilità pubblica verso le tematiche ambientali.

Di questi 217, solo 184 sono stati discussi in tribunale, permettendo così al Ministero di chiedere il risarcimento, mentre, i restanti 33, sono stati solo denunciati da cittadini, enti pubblici e associazioni senza essere, passati attraverso vie legali.

Il presidente dell’Ispra Stefano Laporta ha reso noto che: “Finalmente è stata censita una buona parte di danno del Paese” e secondo cui l’incremento è frutto anche del “miglioramento dell’impianto normativo: ora abbiamo fattispecie più specifiche grazie alla legge 68 sugli ecoreati”.

Una legge, quella del 2015, che sembra stia funzionando: nel 2017 i delitti contestati sono passati da 173 a 303, con un’impennata in un anno di circa il 75%. Questi sono emersi grazie ai 4.578 controlli effettuati su tutto il territorio nazionale. È raddoppiato il numero di contestati del reato di disastro ambientale, passato da 13 a 24 casi con il corollario di 48 denunce e 7 arresti.

danni ambientali Italia


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *