Sotto il solleone

//   5 luglio 2012   // 1 Commento

spiaggiaNessuno è capace di baciare tutto il tuo il corpo in un unico istante come sa fare il Sole: è una delizia che ha un effetto positivo sul benessere generale e ti “illumina d’immenso”, per dirla come Giuseppe Ungaretti!
Sole deriva dal latino “sol” e rappresenta l’astro divino, la vita, lo splendore, la potenza. Secondo i testi sacri indiani è simbolo delle forze potenti yang, dolci yin, del ciclo perpetuo della morte e della rinascita (tramonto ed aurora).
Nell’astrologia è espressione di energia, volontà e realizzazione.
Paulo Coelo scrive: “…Dal punto di vista in cui mi trovo”, disse il Sole “posso vedere l’Anima del Mondo. E’ in comunione con la mia anima e noi, insieme facciamo crescere le piante e procedere le pecore alla ricerca dell’ombra…”. (da L’Alchimista)
I raggi solari estivi possono essere benefici se si ha nei loro confronti buon senso e prudenza, perché presentano pure il rovescio della medaglia per forza e intensità.
Effetti benefici: la luce solare migliora l’umore. I raggi sono efficaci per la psoriasi. L’uomo si rifornisce di vitamina D attraverso due vie “esogena” (cioè dagli alimenti come olio di merluzzo latte, tonno, salmone, rosso d’uovo) e quella “endogena” (in seguito all’esposizione, in particolare, dei raggi UV). Questa vitamina è indispensabile per l’assorbimento intestinale del calcio e ha un effetto antiinfiammatorio ad esempio sull’artrite.
Effetti dannosi: nei primi giorni di vacanza, se siamo stressati, è possibile che compaia il virus dell’herpes poiché i raggi abbassano le difese immunitarie. Si ha l’eritema se non si protegge adeguatamente la pelle, questa diventa più sensibile si arrossa e prude. Chi soffre di vitiligine corre un rischio maggiore con il solleone. La “rosolatura” in spiaggia provoca un prematuro invecchiamento cutaneo, fotodermatiti allergiche, ustioni, macchie solari e perdita di elasticità.
Ecco per voi una breve guida naturopatica per contrastare gli effetti nocivi dei raggi ultravioletti, nonché la temperatura elevata, conservando così la salute della pelle e dello spirito. La bellezza del mondo esterno allieta quello interiore! Un segreto è anche sentirsi belli.
- In estate aumentano le tossinfezioni alimentari quindi lavarsi bene le mani, bere solo acqua imbottigliata e non ghiacciata, evitare frutti di mare crudi, uova crude, salse, cibi troppo piccanti e salati, bevande alcoliche. Mangiare più verdura e frutta (soprattutto mirtilli, lamponi, ribes, melone, albicocche, pesche e anguria), lavandola accuratamente. Camminare e nuotare, quando è possibile, nell’acqua di mare, stimola la circolazione sanguigna, migliora i dolori reumatici e muscolari, tonifica i tessuti. Le alghe in essa contenute sono ricche di minerali e oligoelementi che attivano il metabolismo. Il bagno deve essere ripetuto spesso.
- Reintegrare i liquidi persi con acqua, tisane e centrifugati vegetali (2 litri al dì)
- Applicare creme solari dal fattore protettivo adatto al proprio fototipo, iniziando un’ora prima dell’esposizione al sole e continuare soprattutto dopo ogni bagno. Attenzione: verificare che i prodotti non siano scaduti e ancor peggio che non siano degli avanzi dell’anno precedente.
La loro efficacia previene l’esfoliazione e l’invecchiamento (esempio: olio di avocado, betacarotene).
- Dopo la doccia serale, con detergenti delicati, completare il trattamento difensivo con un after sun a base di Aloe Vera, Tè verde, Burro di cacao e Karitè. Aiutano l’epidermide a ricostruire il suo film idrolipidico.
- Tenere i prodotti in una borsettina termica.
- Usare schermi solari anche in città sulle parti esposte al sole, ciò è valido specialmente per i bimbi che giocano all’aria aperta. Non bisogna mai dimenticare labbra e orecchie.
- Non esporsi tra le 12 e le 16 poiché i raggi sono più pericolosi (per i più piccoli 11/17).
- Difendere i capelli con oli appositi e tenerli bagnati.
- Molto utile è rinfrescarsi con una lozione spray (acqua termale).
- Indossare un paio di occhiali con lenti di alta qualità e naturalmente un leggero cappello a tesa larga.
- Non esporre i neonati ai raggi solari, poiché la loro cute non è ancora pronta a difendersi e con il caldo rischiano di più la disidratazione. Meglio portarli a passeggio al mattino presto e dopo le 18.
- Il valore dei filtri solari non va sottovalutato quando il cielo è nuvoloso o si rimane sotto l’ombrellone o si fa una gita in barca, visto che i raggi UVA e UVB oltrepassano queste barriere riflettendosi su sabbia e acqua.
- Durante il giorno indossare un abbigliamento costituto da fibre naturali, possibilmente nelle tonalità più chiare.
- Make up in spiaggia e al tramonto: sì ai riflessi dorati per un trucco leggero e “chic” all’insegna della luce e ricordatevi che ogni persona, uomo o donna di qualsiasi età, ha la possibilità di avere una propria bellezza, basta evitare l’”effetto mascherone” e, poi, la pelle abbronzata dona già un aspetto che non abbisogna di essere ulteriormente caricato.
Durante il giorno la bocca sarà maggiormente luminosa e carnosa con un lipstick dall’effetto shine, più leggero di un rossetto ma brillante come un gloss. Per non provocare disidratazione far precedere questa operazione da un velo di stick emolliente (a base di burri, cere vegetali o acido ialuronico) e così le labbra saranno protette.
Di sera, per risaltare l’abbronzatura, si può scegliere un rossetto dal colore più acceso come il corallo, in pendant con lo smalto delle mani e dei piedi.
L’elemento fondamentale di una funzionalità olistica consiste nella scelta dei prodotti davvero naturali dotati di schermo protettivo. Oggi si possono trovare dei fitocosmetici bio-ecocompatibili molto validi, esenti da materie prime geneticamente modificate (come ad esempio la lecitina di soia OGM), che non siano testate sugli animali e che negli ingredienti non si trovino derivati dal petrolio (paraffina, vasellina, olio minerale, etc). Dobbiamo tener presente che il 70 % dei rossetti viene ingerito e persino la pelle assorbe le sostanze dannose per la salute.
- Nella stagione calda, per aumentare la perfomance delle nostre creme conserviamole in frigo.
- Per quanto riguarda gli occhi, durante le ore giornaliere, lasciamoli liberi; soprattutto dal mascara waterproof che indebolisce le ciglia.
*** *** ***
In Cristalloterapia utilizzo la Pietra del Sole per stimolare, nella persona, le energie di autoguarigione, per aiutare il soggetto ad apprezzare la propria natura e, perché no, i suoi momenti “solari”, rendendolo più ottimista.
*** *** ***
Una lozione idratante doposole lenitiva, rinfrescante e ricca di vitamina E:
100 g di acqua distillata
100 g di acqua di hamamelis
2 cucchiai di olio di germe di grano
3 cucchiai di olio di argan
5 gocce di olio essenziale di lavanda
7 gocce olio essenziale di menta
Mettere la lozione in una bottiglietta, possibilmente, scura dotata di erogatore spray e applicarla, dopo la doccia, su tutta la pelle. Massaggiare fino a completo assorbimento.

Giulia Zeroni – Consulente del benessere su misura
Economo Dietista – Dirigente di Comunità – Estetista
E-mail: giuliazeroni@virgilio.it
Sito web: www.giuliazeroni.it


Articoli simili:

1 COMMENT

  1. By maria grazia, 19 ottobre 6750

    come al solito giulia riesci sempre a stupire è bellissimo questo articolo e molto importante………………….sei bravissima…..
    p.s. foto fantastica

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *