Solo nell’Isola

//   24 novembre 2012   // 0 Commenti

Palermo-Catania

Sarà un sabato “triste”, quello della 14° giornata di campionato di Serie A…che si trascinerà incredibilmente fino a martedì 27 novembre in quello che il mitico Alfredo Provenzali avrebbe laconicamente definito “spezzatino freddo”.

L’unica partita nel palinsesto di oggi, infatti, è il derby siciliano: si gioca solo nell’Isola

Alle 20:45 il Palermo di Gasperini ospita al Barbera il Catania targato Maran: quale club la spunterà? Di sicuro…uno siculo!

PALERMO-CATANIA:

La recente storia di questo derby siciliano parla di una netta supremazia del Catania, vittorioso 5 volte negli ultimi 8 precedenti in Serie A (contro un solo successo del Palermo). L’anno scorso al Barbera finì 1-1 con il vantaggio firmato per gli ospiti da Legrottaglie ed il pareggio ottenuto, nella ripresa, dal solito Miccoli.

Proprio il capitano dei rosanero, Fabrizio Miccoli appunto, è stato uno dei pochi a salvarsi dall’ultima, indecente prestazione della squadra palermitana. Tutti possono perdere a Bologna, ma subire 3 goal e 3 espulsioni…non è da tutti, ci vuole proprio impegno! “El Pibe del Salento” era infortunato ed ha quindi saltato la trasferta emiliana, ma sarà di nuovo in campo stasera, per guidare i suoi in un ennesimo derby isolano…oggi anche isolato. Rimane comunque la follia delle 3 espulsioni del Dall’ara: oltre a Labrin e Barreto, infatti, anche il portiere Ujkani è oggi squalificato (Benussi lo sostituirà tra i pali). I rosanero si aggrapperanno alla statistica che li vede perdenti una sola volta nelle 6 partite fin qui disputate al Barbera.

Dall’altra parte un Catania che sarebbe addirittura 4° in classifica…se si giocasse solo in casa! Purtroppo, però, le trasferte contano ed il fatto di non averne ancora vinta mezza (su 6) la vede “solamente” 7° in classifica. Nelle ultime trasferte non ha segnato in ben 4 occasioni su 5, subendo la bellezza di 10 goal. Oggi, inoltre, la presenza di Bergessio è ancora in forte dubbio: al suo posto si candida titolare Doukara. A tenere banco tra le fila degli etnei c’è però un’ennesima rogna: Barrientos, attaccante argentino, sarebbe infatti intenzionato a fare i bagagli, forse già a Gennaio. Restano tuttavia uno strepitoso Gomez, un ritrovato Almiron (doppietta contro il Chievo domenica scorsa) ed una squadra che possiamo descrivere al meglio solo con una metafora: fisarmonica! Chiusa, rattrappita in difesa quando deve contenere…si allunga, a fisarmonica appunto, quando riparte nei veloci e spesso letali contropiedi. Non c’è dubbio: sarà questo il leitmotiv…anche stasera.

Il Palermo è certamente squadra ostica da battere in casa, ma, parla la classifica, il Catania sembra davvero di un’altra categoria quest’anno. La possibilità che il Catania riesca a sfatare il tabù trasferta, rimanendo in Sicilia…è dunque concreta, seppur quotata a 3.00 dagli addetti ai lavori. Il derby siciliano offre sempre emozioni e goal e così l’ 1-2 è ben quotato, in lavagna a 10.50. I rossoblu, bisogna ricordarlo, hanno vinto 4-0 soltanto l’anno scorso (3 Aprile 2011) “fotocopiando” così l’impresa ottenuta proprio al Barbera nel 2009. Lo 0-4 di quella volta è quasi impossibile…esattamente come lo era nel 2009: quota 101.00!

Buon debby a tutti!

Domani, 25 novembre 2012, lo spezzatino freddo continua con:

Atalanta-Genoa (ore 15:00)

Chievo-Siena (ore 15:00)

Pescara-Bologna (ore 15:00)

Sampdoria-Bologna (ore 15:00)

Torino-Fiorentina (ore 15:00)

Milan-Juventus (ore 20:45)

LUNEDì 26 NOVEMBRE

Cagliari-Napoli (ore 19:00)

Parma-Inter (ore 21:00)

MARTEDì 27 NOVEMBRE

Lazio-Udinese (ore 20:45)


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *