Slitta la presentazione della legge di bilancio

//   18 ottobre 2011   // 0 Commenti

budstat

 

Bucarest-  Il termine previsto per la presentazione in Parlamento della legge di bilancio era il 15 ottobre, ma a causa di alcun  fattori “ esterni” il Governo è stato costretto a rimandare tale appuntamento.  Si dovrà aspettare il 24 e 25 ottobre prossimi quando sia la Commissione Europea che il Fondo Monetario Internazionale renderanno note le loro stime di crescita per il prossimo anno. Questo dato è da considerarsi fondamentale per la costruzione del bilancio statale perche è proprio in funzione di tale indicazione che si possono prevedere entrate e quindi programmare le spese.

Secondo quanto riferito dal premier Boc in una riunione con i senatori del PD-L “ il budget statale, in forma di progetto, è stata già predisposta, aspettiamo solo gli indicatori macroeconomici, che non dipendono da noi, sui quali basarci per il futuro”.

La prossima settimana dopo che la CE fornirà le proprie stime sulla crescita economica si dovrà attendere che il FMI fornisca il dato di scostamento dal pareggio ( deficit ), solo cosi si potrà portare la legge di bilancio in Parlamento.

Secondo le stime di alcuni analisti la crescita della Romania si attesterà intorno al 2,5/3% , dato confermato dalle stime ufficiali del FMI che indicavano un progresso del 2,5/2,9%. Deve essere ricordato però che a causa del prolungarsi della crisi, dell’incertezza che domina sia i mercati finanziari e monetari quanto i mercati interni, ci si aspetta che tale indicazione venga corretta al ribasso attestandosi intorno al 2%. Per quanto riguarda il deficit rimangono molti dubbi sul fatto che la Romania possa raggiungere il pareggio nel corso del 2012 perche sarà un anno elettorale, riuscendo tuttavia a mantenere livelli accettabili per parametri europei intorno al 3%.

 


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *