Settimana santa nelle terre di Taranto

//   29 marzo 2012   // 0 Commenti

taranto

“…delle cose straordinarie che succedono a Taranto durante la Settimana Santa
conserverò soltanto la memoria perchè mi ritengo incapace a narrarla.” (Carlo Belli)

Questa frase riportata nella seconda di copertina della brochure della Regione Puglia di presentazione della ‘Settimana Santa a Taranto. Cuore e Passione’, sintetizza efficacemente la unicità dei riti tarantini, non a caso individuati dall’Agenzia regionale del Turismo ‘Puglia Promozione’, nell’ambito del calendario di eventi culturali e religiosi regionali, come la manifestazione più rappresentativa della religiosità popolare legata alla Pasqua.
Il pellegrinaggio ai Sepolcri, le due processioni dell’Addolorata e dei Misteri, le esibizioni bandistiche fanno della Pasqua tarantina un evento davvero unico in Puglia, ulteriormente valorizzato quest’anno dall’apporto della Agenzia regionale del Turismo che ha definito un interessante calendario di eventi collaterali.

Una attenzione verso il territorio che gratifica gli operatori delle attività del turismo come confermano le parole del presidente provinciale di Confcommercio, Leonardo Giangrande: “Un calendario ricco di eventi culturali (concerti, incontri, mostre, visite guidate) farà da corollario alle due processioni del Giovedì e Venerdì Santo di Taranto ed alla Passio Christi di Ginosa nel periodo compreso tra il 29 marzo e il 9 aprile. Nel vasto patrimonio di cultura e tradizioni della regione, Taranto ed il suo territorio provinciale sicuramente sono da considerare il cuore pulsante della devozione popolare e delle tradizioni pasquali. Un patrimonio di fede e di cultura che la Regione Puglia ha inteso esaltare attraverso un programma di eventi collaterali che andrà ad arricchire la proposta turistica del territorio. Decisivo a tal fine il ruolo degli albergatori che, coordinati da Confcommercio e Federalberghi provinciale, anche quest’anno saranno sul mercato con un’ offerta particolarmente conveniente per i turisti che vorranno visitare la città ed assistere ai riti pasquali nel periodo dall’1 al 10 aprile”.

La promozione offre tre notti al costo di due (la terza è gratis); sono 26 le strutture ricettive della provincia di Taranto che hanno aderito all’iniziativa.
“Il turista –spiega il presidente provinciale di Federalberghi, Francesco Palmisano- potrà scegliere tra varie proposte, tutte diverse, per le location: dalla città ai centri storici, dalla campagna al mare; per tipologia: si va dal confort dell’hotel cittadino, al fascino delle case sparse nel centro storico, dalla sistemazione alberghiera nel piccolo centro in provincia, alle residenze alberghiere ubicate nelle tipiche masserie di cui è ricco il territorio, dagli hotel sul mare al cinque stelle.”

Infine, per gli amanti della buona tavola: sosta golosa in uno dei ristoranti che hanno aderito al calendario di eventi, sono infatti una decina i ristoranti dove sarà possibile degustare (scegliendo tra menù a 20 e 30 euro) le specialità tipiche della cucina locale.
L’elenco delle strutture ricettive e dei ristoranti è riportato nelle locandine e nei pieghevoli (reperibili presso l’Agenzia di Taranto Puglia Promozione e le agenzie di viaggio) e naturalmente sul sito www.settimanasantainpuglia.it.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *