Delusione Setterosa. In finale ci va la Grecia

//   27 luglio 2011   // 0 Commenti

giulia gorlero setterosa 300x214

Il portiere azzurro Gorlero stavolta non salva il Setterosa

Shanghai – Il Setterosa crolla sul più bello. Dopo 4 vittorie di fila, la nazionale di Conti cede in semifinale alla Grecia (14-11) gettando al vento il sogno mondiale.
Una prova irriconoscibile, quella delle azzurre, mai entrate in partita. Un ko figlio più dei propri errori ed inesperienza (ricordiamo che l’età media della nostra nazionale femminile di pallanuoto è bassa) che della reale forza delle avversarie, a cui basta svolgere il compitino per conquistare la finale. Al Setterosa rimane, oltre alla qualificazione per le prossime Olimpiadi londinesi, soltanto la finalina per il bronzo di venerdì, magrissima consolazione per quanto visto finora in vasca.

La cronaca
La partita dell’Italia dura un quarto (2-3), nel secondo periodo la Grecia spicca già il volo (5-8) scavando il gap che risulterà decisivo. La manovra offensiva azzurra è avulsa e spesso non porta nemmeno alla conclusione, mentre le elleniche, sospinte dalla verve del centroboa Asimaki, sono chirurgiche. Giulia Gorlero, eroe dei quarti contro l’Australia, fa il possibile (4 parate su 18 tentativi a rete), ma le sue compagne non danno segni di vita.
L’attesa reazione non arriva, la Grecia amministra il vantaggio (11-8 a fine terzo periodo) e quando le azzurre potrebbero rientrare in partita con in mano la palla del -1, falliscono miseramente.  Per la nazionale ellenica è un gioco da ragazzi riallungare e chiudere la contesa sul 14-11, mentre per il Setterosa rimane soltanto una valigia di rimpianti e amarezza.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *