Seconda “Giornata del dialetto milanese”, se parla milanès e si ricorda online Piero Mazzarella

//   15 settembre 2017   // 0 Commenti

dialetto

Piero Mazzarella © copyright Masha Sirago1 300x225

Piero Mazzarella (1928-2013) © copyright Masha Sirago

Per conoscere un po’ il dialetto milanese, oggi venerdì 15 settembre arriva a Milano la seconda “Giornata del Dialetto Milanese”.

Va ricordato un grande interprete del teatro dialettale milanese, Piero Mazzarella (1928-2013) Qualche anno fa ho avuto il piacere di intervistarlo, e ricordo il suo apprezzamento per non aver  cambiato neanche una virgola all’intervista: Ecco “Intervista a Piero Mazzarella. L’artista e l’attore”: http://artlistening.umpf.it/archives/799 . Ho avuto l’onore della sua visita alla mia mostra di Tiffany “Animal academicum”* presso la Biblioteca Sicilia del Comune di Milano, nel dicembre del 2011. Il suo impegno per la cultura era anche questo, spostarsi fisicamente per amicizia e stima. Emozione!

La Regione Lombardia ha patrocinato l’iniziativa e partecipa attivamente all’evento diffondendo dagli altoparlanti di Piazza Città di Lombardia canzoni in lingua milanese di Nanni Svampa (recentemente scomparso) per tutta la giornata di oggi.

Tante le iniziative per poter dire “Se parla milanes!”. Tutti gli eventi in calendario hanno infatti il medesimo scopo: parlare e ascoltare il dialetto meneghino e renderlo nuovamente protagonista come lingua accessibile a tutti e provare a scambiare due parole in dialetto. Ecco  il programma:

Andèmm a visità la “Branca – Fernet”: alle 21 visita in doppia lingua (italiano -dialetto) al  Museo della Branca, alla scoperta della storia dell’azienda milanese che dal 1845 produce il Fernet-Branca “distribuito in 160 Paesi, uno degli amari più famosi al mondo” mi racconta Marco Ponzano, curatore della Collezione Brancala famiglia branca gestisce l’azienda da sei generazioni e fin dalla fine degli anni Cinquanta in azienda si parlava il dialetto milanese”.(www.museobranca.it)

foto Branca1 300x114

Branca

Sui tetti della Galleria: alle 19 visita in doppia lingua (italiano – dialetto) sui Tetti della Galleria, per guardare la città dall’alto e ascoltare aneddoti in dialetto!

Da Eataly Se mangia Milanes!: dalle 19.30 una cena a quattro mani in cui gli chef di Eataly e gli chef della Trattoria Masuelli prepareranno tipici piatti milanesi.

Gagarelle in cortile all’Isola: dalle 20.30 concerto di musica milanese nel contesto magico di un cortile nel quartiere Isola, organizzato dall’Associazione Donne della Realtà.

A Casa di Alda: dalle 21 allo Spazio delle Artiste, Museo Alda Merini, incontri con ospiti a Sorpresa direttamente da Il Teatro della Memoria, per una serata tutta in dialetto.

Scoprire Milano in dialetto: Visita della città sul Bus Rosso di City-Sightseeing, per ascoltare la storia della città in dialetto con audio guide.

Leggiom on poo de poesii del Carlo Porta: dalle 18 incontro con Edoardo Bossi alla libreria Hoepli per letture di Carlo Porta, tratte da libri editi Hoepli.

Fà ballà l’oeugg!: per tutta la giornata il Museo Bagatti Valsecchi organizza una “caccia alla parola” in dialetto. Un gioco per imparare nuove parole e cimentarsi con il dialetto della città.

Aperitivo Milanese: dalle 19 al Bobino Club, classico aperitivo milanese, con menù tradotti per l’occasione.

Quatta: Michetta Porta Genova e Michetta Porta Nuova proporranno per tutta la giornata un panino pensato appositamente per la giornata: il Quatta… Il dialetto tutto da gustare.

Osteria Bel Sit – Ristorante con cabaret e musica dal vivo

Molti degli eventi sono su prenotazione, per saperne di più e scoprire come partecipare, cliccare sul sito dell’organizzazione: http://www.milanodavedere.it/giornata-dialetto-milanese/

Masha e Piero Mazzarella © copyright Masha Sirago1 300x225

Masha Sirago e Tiffany "Animal academicum" con il Maestro Mazzarella (Biblioteca Sicilia, 2010)

* Tiffany è il “cane che fa Cultura” e soprannominato “Animal academicum” dal filosofo Giacomo Marramao: da più di dieci anni a questa parte, interpreta il tempo, attraverso l’arte, con tutte le sue contraddizioni e guarda il mondo con uno sguardo ironico e poetico volto verso la caducità dell’uomo, con i suoi pregi e difetti. Tutto questo si esprime attraverso la fotografia, la scultura, la pittura, i video, i racconti. Le opere d’arte formato francobollo ideate da Masha Sirago, le piccole sculture in terracotta e gesso ispirate al mondo della cagnolina maltese Tiffany e tutte le altre opere sono frutto dell’indagine amorevole e analitica dell’autore Masha Sirago sul rapporto ancestrale ‘cane-padrone’. Nella data del 13 dicembre 2016 ha ricevuto Annullo filatelico (Poste Italiane) per la Mostra Tiffany “Animal academicum” presso Spazio Filatelia Milano (13.12.2016 -31.01.2017) entrando così nella Storia della Filatelia. Lo riporta l’Adnkronos: http://www.adnkronos.com/cultura/2017/01/05/cagnolina-degli-aforismi-masha-sirago-tiffany-mostra-milano_6kIC0HNVz1r5VDmRJv0fnK.html   e, per saperne di più,  “Allo Spazio Filatelia Milano in mostra le opere in formato francobollo di Tiffany “Animal academicum” con cartolina postale e annullo filatelico”: http://www.mondoliberonline.it/allo-spazio-filatelia-milano-in-mostra-le-opere-in-formato-francobollo-di-tiffany-animal-academicum-con-cartolina-postale-e-annullo-filatelico/67042/.. Soprannominato anche Tiffany il “Can…ravaggio” del Terzo Millennio dal Prof. Claudio Strinati (leggi Intervista a Claudio Strinati: dalla Soprintendenza al Polo Museale di Roma a Caravaggio e…a Tiffany il “Can…ravaggio” del Terzo Millennio: http://www.mondoliberonline.it/intervista-a-claudio-strinati-dalla-soprintendenza-al-polo-museale-di-roma-a-caravaggio-e-a-tiffany-il-canravaggio-del-terzo-millennio/71900/).

Masha Sirago © copyright Masha Sirago, mashasirago@gmail.com – www.mashasirago.com


Tags:

Dialetto milanese

Fernet-Branca

Marco Ponzano

Masha Sirago

milano

Museo Branca

Nanni Svampa

Piero Mazzarella

Tiffany Animal academicum


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *