Sanità digitale, Bisciglia (Aidr): tecnologie informatiche indispensabili per prevenire specifiche situazioni cliniche

//   4 dicembre 2018   // 0 Commenti

img-20181204-wa0000

IMG 20181204 WA0000

Nel corso del convegno sulla “Responsabilità Civile” tenutosi nei giorni scorsi presso l’Aula Occorsio del Tribunale penale di Roma al quale hanno preso parte, tra i relatori, avvocati del Foro di Roma, magistrati, consiglieri del C.O.A di Roma e medici ospedalieri è intervenuto il cardiologo Andrea Bisciglia dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma e responsabile osservatorio sanità digitale di AIDR.
Tra gli interventi è emerso come le linee guida costituiscano delle raccomandazioni di comportamento clinico, elaborate mediante una revisione sistematica della letteratura e delle opinioni scientifiche, al fine di aiutare i medici a decidere le modalità assistenziali più appropriate in specifiche situazioni cliniche. È stato poi aggiunto che a volte il mondo reale e il paziente presentano una pluralità di caratteristiche, che attenersi a dei rigidi protocolli potrebbe risultare riduttivo e allo stesso tempo pericoloso per il paziente stesso.
“Nel suo intervento – Bisciglia – ha voluto sottolineare come oggi sia importante la Medicina Personalizzata, che considera non solo il profilo biologico del paziente ma la sua persona a 360°, che porta quindi alla Medicina di Precisione e verso la Salute Digitale, che vede le tecnologie informatiche e gli strumenti disponibili online in tempo reale su app mobili o i sensori indossabili quali i protagonisti della sanità futura”.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *