Roma rende omaggio a Roberto Murolo (1912-2012)

//   26 gennaio 2012   // 0 Commenti

Nei giorni scorsi a Roma,al teatro Quirino, grazie all’impegno profuso dal Presidente di Fondazione Roma, l’Avv. Prof. Emmanuele Emanuele, si e’ svolto il recital “Cu’ tte”, dedicato al Maestro Roberto Murolo, interpretato magistralmente dalla ”Murolo in gonnella” Angelica Sepe, Angelica e Murolo a 18 anniche ha affascinato,con la dolcezza e la potenza della sua voce, il ricercato e autorevole pubblico,tra cui ricordiamo Maria Giovanna Elmi, Alda D’Eusanio ( alla quale rivolgiamo il nostro pensiero per una imminente ripresa), Sara Iannone, Rosanna Vaudetti, Silvana Augero, Maria Monsè, il marchese Giuseppe Ferrajoli, l’ambasciatore d’Austria Christian B. M. Berlakovits, gli stilisti Renato Balestra e Luigi Bruno e la nota psicoterapeuta Francesca Terracciano, presidente dell’AISOS, Associazione Italiana Studio Osteosarcoma. Il Recital di Angelica Sepe “CU’TTE’ ” Testi e Regia di Paolo Logli con la voce narrante di Carmine Pasquariello, si differenzia dai precedenti per i suggestivi testi e l’utilizzo di proiezioni fotografiche /Cinematografiche che arricchiscono e commentano l’esecuzione ed insieme formano un tutt’uno che ancora di più coinvolge lo spettatore. Introduce Adriano De Maio, ospite d’onore Geppy Glejieses che ci regalerà momenti di prosa Napoletana.
Le proiezioni utilizzano immagini inerenti il maestro Roberto Murolo e una Napoli pittorica, cinematografica e teatrale che vengono visualizzate o per similitudine o per contrappasso.
Angelica, sul palco genera una forza sorprendente, una capacità irresistibile di catturare l’attenzione del pubblico e tenerla in pugno per due ore, nei suoi tumultuosi e appassionanti racconti melodici.
La sua voce intensa, valorizzata da arrangiamenti di ispirazione etno-jazz , è accompagnata da 6 virtuosi compagni di viaggio.
Pianoforte-tastiere, contrabbasso, chitarra- mandolino, fisarmonica, sax tenore e percussioni, dirette con particolare attenzione dal maestro Pino Tafuto.
Il singolo “Cantava” che dà il titolo all’album è scritto da Enzo Gragnaniello. Il cantautore napoletano ha voluto far rivivere il grande maestro rievocandone gli insegnamenti, l’amore profondo per la sua terra e quella voce che sapeva di mare. “Tu sei degna di questa canzone”: sono le parole che Gragnaniello ha rivolto ad Angelica dopo aver composto il brano, in ricordo degli ultimi momenti di vita di Murolo che ancora oggi commuovono il cantautore. Il cd contiene inoltre, altri 16 brani fra le più belle canzoni napoletane “care” a Roberto Murolo:
Tu si na cosa grande, Scalinatella, Reginella, Malafemmina, O sole mio… ecc. ecc…
Il video della canzone è stato girato a Napoli su un vecchio tram che, attraversando la città, diviene simbolo dell’unione tra la malinconica bellezza del paesaggio e la dignità e il coraggio del popolo partenopeo. La regia è di DarioBaldi.

336979 3030920649024 1143093595 33210405 1535913286 o

 

Angelica, allieva prediletta del grande Roberto Murolo, è molto nota anche all’estero dove lunghe tournée l’hanno portata ad esibirsi nelle più importanti città mondiali, da Madrid a Damasco, da Tokio a New York, da Stoccolma a Gerusalemme, da Buenos Aires a Parigi, contribuendo a diffondere, anche attraverso la rete degli Istituti Italiani di Cultura, il patrimonio culturale del nostro Paese.
Roberto Murolo accolse Angelica quasi sedicenne nella sua casa al Vomero, facendola accomodare su un divano di pelle molto usurato e dicendole: “Qui si sedettero a conversare con mio padre i più illustri autori di Napoli, da Viviani a Gambardella, non lo posso cambiare”. Da allora Angelica giurò a se stessa che non avrebbe mai tradito la canzone napoletana e nel corso degli anni si è lasciata plasmare ed istruire dal grande maestro diventando quella che tutti, sia in Italia che all’estero, conoscono come “La Murolo in gonnella”.
La musica diventa una realtà che consente di comunicare, di esprimere sé stessi, i diversi sentimenti e momenti della propria vita e della propria anima. Angelica porta nella sua voce i segni inconfondibili di una tradizione, una tradizione capace di rinnovarsi e di incrociarsi con diverse ispirazioni e contaminazioni, dei suoi viaggi ha conservato le diversità, della sua terra i profumi, i colori, i rumori e le immagini. La musica s’ispira alle radici della terra, riscoprendone passioni ed entusiasmi, l’uso
fedele di antichi strumenti musicali si intreccia con nuove idee interpretative in un incontro azzardato e cosciente di molteplici espressioni vocali e sonore del mondo intero.
La supervisione delle relazioni mediatiche è stata affidata a Franco Cavallaro, tra i più noti manager nel settore della comunicazione.

325949 3030907728701 1143093595 33210401 884302562 o
L’album è stato realizzato dal produttore Antonio Rospini su Etichetta discografica RWM distribuito EDEL ITALIA in tutti i negozi
dal 24 gennaio 2012.
L’evento è a favore della Fondazione Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime per la costruzione dell’HOSPIS in Paravati (V.V)


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *