“La Destra Toscana”, costituito l’esecutivo regionale

//   2 dicembre 2011   // 0 Commenti

adriano tilgher la destra 300x199“Finita la stagione congressuale, per La Destra della Toscana si prepara un periodo di forte impegno: abbiamo l’occasione per rilanciare il partito, per radicarlo maggiormente, per riacquistare rappresentanza nelle amministrazioni locali e per proporci come interlocutore valido per tutto il popolo toscano”. Lo ha detto il segretario regionale della Toscana, Adriano Tilgher, al termine del Coordinamento regionale toscano de La Destra, riunitosi a Forte dei Marmi”.
“In terra toscana – ha aggiunto Tilgher – La Destra, con la sua  identità, fatta di valori, di etica, di storia, di tradizioni , di voglia di gioventù e di proiezione verso il futuro, così diversa dagli altri partiti, può e vuole fare la differenza sul territorio, in un momento in cui  la crisi del potere finanziario e  lo strapotere dell’economia causano una grave sofferenza a tutti i livelli. La Destra Toscana vuole tornare ad essere riferimento sul territorio”.
Nel corso della riunione del Coordinamento, è stato costituito l’Esecutivo Regionale, di cui, oltre a Tilgher, fanno parte: Roberto Ulivi e Patrizia Priami (Organizzazione); Virgilio Luvisotti e Daniele Rivieri (Rapporti Istituzionali); Ilaria Michelucci e Francesco Bertola (Ufficio Stampa); Mirco Tognarelli (Ufficio elettorale); Andrea Di Nino (Ufficio Politiche giovanili); Donatella Gentili ed Emma Vigna Docchio (Pari opportunità); Giuseppe Fiore e Cristiano Romani (Ufficio iniziative politiche); Giacomo Rivieri (Ufficio economico).
“Tale organo ristretto – ha concluso Tilgher – servirà ad elaborare proposte per dare risposte sui gravi problemi della Regione, quali la sanità allo sfascio e gli aiuti indiscriminati all’immigrazione selvaggia, oltre che ad organizzare manifestazioni regionali, quali quella per la lotta al signoraggio bancario con relativa raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare attraverso la quale La Destra si mette in prima fila nello scontro per il ritorno della sovranità monetaria e per il ridimensionamento del potere  della finanza e delle caste”


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *