Mantova si fa Giardino di cultura

//   22 giugno 2018   // 0 Commenti

mantova-si-fa-giardino-di-cultura

Torna “Mantova. Giardini di cultura”, la rassegna che trasforma la città in un piccolo regno incantato dove cultura, arte e natura diventano protagonisti assoluti. Otto appuntamenti imperdibili, destinati a richiamare in città tanti turisti.

Primavera in fiore

Torna la primavera e maggio diventa il mese perfetto per rilanciare il tradizionale appuntamento con “Mantova. Giardini di cultura”, l’evento che dall’11 maggio al 15 giugno, vedrà protagonista Mantova con la sua arte e la sua natura e che si appresta a diventare un appuntamento imperdibile per inaugurare la bella stagione. Otto appuntamenti con passeggiate tra le vie della città, spettacoli e approfondimenti. L’edizione al via è la quarta, testimonianza di un successo importante, per un viaggio alla scoperta della natura, dell’arte e della cultura. A promuovere l’evento una rete di attori impegnati nella realizzazione di questa piccola impresa, presentata pochi giorni fa, a Casa Andreasi, da Rosanna Golinelli di Casa Andreasi, Enrico Alberini del Circolo Il Notturno, Maria Teresa Gorrieri dell’associazione Amici di Merlin Cocai, Anna Volpi di Il Giardino dei Viandanti e Francesco Molesini di Csv (centro servizi per il volontariato).

Dall’Unesco alla flora

Gli appuntamenti si articolano lungo tutto il mese, otto gli incontri imperdibili. Il taglio del nastro ci sarà l’11 maggio, con uno spettacolo satirico e ironico de I Papu, in scana alle 21 nella sala conferenze del Museo Diocesano: “Sono dieci anni che Unesco a Mantova: mamma, stasera farò tardi”. Una celebrazione del decennale dell’inserimento della città nella lista dei siti Unesco. E ancora, nuovo appuntamento mercoledì 16, con “Mantova 1473: si inaugura il mirabile orologio”. Incontro e conversazione con Rodolfo Signorini, studioso dell’Umanesimo mantovano. L’appuntamento è alle 17.30 nel cortile del Centro Culturale Baratta e la discussione sarà incentrata sull’orologio di piazza Erbe. Sabato 19, invece, spazio alla scoperta della fauna e della flora del territorio. A partire dalle ore 10, infatti, e per tutta la giornata, a Porta Giulia a Cittadella, ci sarà “BioBlitz”.

A tutta cultura

Imperdibile la passeggiata culturale di mercoledì 23: “Santa Maria degli Angeli e il suo borgo”. Un viaggio, con la guida di Anastasia Malacarne, proprio alla scoperta di Borgo Angeli, con partenza in programma alle 18.30 dalla piazzetta Lucio Campiani. La cultura è il pilastro degli incontri in programma domenica 27 maggio e venerdì 1° giugno. Il primo è “Calicanto – omaggio ad Hofer”, l’occasione per procedere alle letture e alla visita alla mostra sul mito dell’eroe. Appuntamento alle 17.30 al Parco Hofer, a Porta Giulia di Cittadella. Giugno, invece, si apre con “Cooltura In Itinere”, lo speciale tour tra le piazze e i luoghi simbolo della città. Guide d’eccezione saranno sette studenti del liceo Virgilio, che racconteranno il loro modo di vivere la città, a partire dalle ore 17. Luogo di partenza è piazza Dante.

Nel segno del verde

Ma quale modo migliore di celebrare la primavera se non approfittando delle belle giornate per scoprire il verde mantovano? La città, infatti, ospita importanti spazi aperti, verdi e accoglienti. Luogo perfetto per una passeggiata in bicicletta, un momento di ristoro ma anche per idee e spunti da copiare per un giardino in perfetto stile mantovano. E per chi avesse dei dubbi su come curare al meglio piante e fiori, arriva da web un aiuto perfetto: il blog di giardinaggio di Tiziano Codiferro. Ma quali eventi green aspettano gli amanti di “Mantova. Giardini di cultura”? Il primo è in programma venerdì 8 giugno, a partire dalle ore 21 presso la Serra di Bonini Garden, in via Pilla. Si tratta di “In viaggio con la ruota della natura”, conversazione-spettacolo con Paola Carisì sul rapporto uomo-natura nel ciclo delle stagioni. Ultimo evento da non perdere, in programma il 15 giugno, “Passeggiando tra giardini a caccia di statue. Storia di piante, pietre e monumenti”. Una passeggiata alla scoperta dei giardini pubblici di Mantova e delle sue statue la cui storia sarà raccontata da Giacomo Cecchin. Da dove si parte? Dal giardino di Casa Andreasi, orario dell’incontro: 17.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *