Rinnovato il Consiglio Direttivo di Fondazione Antonveneta

//   19 ottobre 2011   // 0 Commenti

carraro antonveneta 300x230Il Consiglio di Amministrazione di Banca Antonveneta, con il parere della Capogruppo Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., ha nominato i membri del nuovo Consiglio Direttivo di Fondazione Antonveneta, per il triennio 2011-2013.
Mario Carraro, già Presidente, è stato riconfermato nella carica. Vice Presidente è Ernesto Rabizzi, attuale Presidente di Banca Antonveneta e Vice Presidente di Banca Monte dei Paschi di Siena. Quattro le nuove nomine. Guglielmo Bedeschi, Presidente della Bedeschi S.p.A, azienda padovana tra le principali nel campo delle macchine per attività industriali, nonchè Presidente della Associazione Amici dell’Università di Padova. Anna Maria Chieco Bianchi, già Direttrice del Museo Nazionale Atestino, studiosa e ricercatrice in campo storico ed artistico; Daniele Marini, Professore associato di Sociologia del lavoro e dei processi economici presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Padova e Direttore Scientifico della Fondazione Nordest. Un particolare segno di attenzione è stato rivolto alla Regione Friuli Venezia Giulia, territorio dove storica è la presenza di Banca Antonveneta, con la nomina di Marina Pittini, Responsabile Finanziario delle Ferriere Nord S .p.A. di Osoppo, azienda produttrice di
acciaio per l’edilizia, membro del Comitato di Presidenza di Confindustria Udine e già Presidente regionale del gruppo giovani imprenditori.
Riconfermati anche i consiglieri Antonio Cortellazzo ed Angelo Ferro ed il Direttore Generale Bruno Bianchi. Il Collegio dei Revisori è formato da Pietro Fabretti (Presidente), Leopoldo Rossi Chauvenet ed Alberto Dalla Libera (revisori effettivi) e da Antonio Marra e Luigi Basso (revisori supplenti). Fondazione Antonveneta è un soggetto giuridico privato senza finalità di lucro, costituito alla fine del 2005 per volontà di Banca Antonveneta, con lo scopo di continuare a favorire e sostenere iniziative ed attività di carattere culturale, artistico, scientifico, educativo, assistenziale sanitario e sociale nelle aree di tradizionale attività della Banca.
Da giugno 2008 – data di ingresso di Banca Antonveneta nel Gruppo Montepaschi – ad oggi, sono stati erogati nel NordEst 7.810.277 euro a sostegno di 292 progetti. Da inizio 2011 ad oggi sono stati deliberati 1.602.088 euro per n. 81 progetti di terzi. Il 59.65% dei contributi ha interessato il settore “arte, attività e beni culturali”, il 12.73% il set tore “salute pubblica e medicina, educazione, istruzione, formazione”, l’8.20% il settore “ricerca scientifica e Tecnologica”, il 4.33% il settore “volontariato, filantropia, beneficenza”. La Regione Veneto ha beneficiato del 76.91% degli interventi (di cui il 35.38% nella città di Padova, sede storica di Banca e Fondazione Antonveneta) e l’8% è stato destinato a progetti sviluppati nel territorio del Friuli Venezia Giulia.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *