Rembradt a Padova: Maestro dell’estetica dinamica

//   15 dicembre 2011   // 0 Commenti

rembrandt

invecchiamento viso rembrandt 1663 p

Il famoso pittore Rembrandt Harmenszoon van Rijn nato in Olanda nel 1606 è in mostra a Padova con un insieme d’ opere d’ alto livello. I ritratti di Rembrandt che giungono ai Musei Civici degli Eremitani di Padova sono solo due: “Ritratto di vecchia” e “Ritratto di vecchio ebreo”, prestati eccezionalmente dall’ Ermitage di San Pietroburgo in mostra fino al 30 gennaio 2012. Due capolavori dell’ arte europea, preziose testimonianze di quella tecnica pittorica tanto cara a Rembrandt, il tronie (teste), ovvero la raffigurazione, spesso su commissione, di soggetti reali.

L’ abilità del maestro nel cogliere i dettagli lasciati dal passaggio del tempo sul viso dei suoi personaggi è proverbiale. La visione degli autoritratti di Rembrandt ci permette di assistere ad una sorta di macchina del tempo che evidenzia la dinamica dell’ invecchiamento del volto. La sequenza d’ immagini è talmente preziosa nella descrizione di tale processo che il dott. Carlo Alberto Pallaoro, chirurgo estetico italiano di fama internazionale, le impiega per descriverne le fasi ai propri pazienti (Vedi: invecchiamento viso Rembrandt).

Nella sequenza degli autoritratti dal 1629 al 1663 si assiste ad una progressiva formazione delle caratteristiche tipiche dell’ invecchiamento degne della precisione di una moderna enciclopedia medica. Il taglio scelto dal maestro per l’ inquadratura del volto lungo gli anni ha consentito un raffronto dinamico  delle diverse fasi estetiche che si sono impresse scavando in modo significativo il viso.

Fonte: www.pallaoro.com

Rembrandt Harmenszoon van Rijn (Leida, 15 luglio 1606 – Amsterdam, 4 ottobre 1669) è stato un pittore olandese. Viene considerato come uno dei più grandi pittori della storia dell’arte europea e il più importante di quella olandese. Dopo aver ottenuto un grande successo fin dalla tenera età come ritrattista, i suoi ultimi anni furono segnati da tragedie personali e difficoltà finanziarie. I suoi dipinti furono popolari già durante la sua vita, la sua reputazione rimase alta e per vent’anni fu maestro di quasi tutti i più importanti pittori olandesi. I più grandi trionfi creativi sono evidenti specialmente nei ritratti dei suoi contemporanei, nei suoi autoritratti e nelle illustrazioni di scene tratte dalla Bibbia.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *