L’ACCADEMIA DEI LINCEI PRESENTA IL NUOVO AGAMENNONE

//   19 maggio 2016   // 0 Commenti

Agamemnon01 300x292Il Comitato Classici dell’Accademia Nazionale dei Lincei ha realizzato una nuova edizione dei drammi di Eschilo: il 19 e 20 maggio proprio ai Lincei (Palazzo Corsini, via della Lungara, 10 Roma) si terrà la consegna dei testi del primo volume, l’Agamennone, curato dal Prof. Enrico Medda, Università di Pisa.

L’iniziativa dei Lincei ha come scopo quello di dare una nuova traduzione, dell’intero corpus delle opere di Eschilo, previsto in dieci volumi, in quello che può essere definito un italiano aggiornato; il tutto senza mai tradire il significato dell’originale greco, servendosi eventualmente anche di neologismi, in modo tale da rendere il testo più conforme ai gusti linguistici di oggi nettamente diversi da quelli del passato, anche recente.

Per l’occasione presso l’Accademia dei Lincei si terrà il colloquio internazionale “Reinterpretare Eschilo“, due giorni pieni di dibattiti sul tema, al quale parteciperanno esperti delle Università di Friburgo, di Nottingham e di molti atenei italiani.

Per opere già più volte edite, tradotte e commentate quali i drammi di Eschilo  - si legge nel comunicato di presentazione -  è da chiedersi: era veramente necessario intraprendere un’impresa del genere? La risposta non può che essere affermativa. Un’edizione critica è fondata, si sa, su antichi manoscritti, il cui studio negli ultimi decenni è di molto avanzato grazie a discipline quali la paleografia e la codicologia, che hanno permesso di correggerne radicalmente o precisarne la datazione imponendo talora scelte diverse nella critica testuale eschilea. Molti inoltre sono gli studi apparsi su singoli passi dei drammi, di cui ormai bisogna tener conto. L’aggiunta di un commento – aggiunge il comunicato – ha il fine di discutere passi di difficile interpretazione e di rendere il testo di più facile lettura. La pubblicazione curata dai Lincei prevede varie monografie dedicate ai drammi eschilei sia direttamente conservatisi per intero sia noti in frammenti variamente superstiti. In ciascuna monografia saranno dati una nuova edizione dei testi con introduzione letteraria e critica, traduzione e ampio commento”.

La pubblicazione dell’intera opera di Eschilo sarà a cura dell’Accademia dei Lincei nei Supplementi al Bollettino dei Classici. Il progetto dei dieci volumi sarà ultimato nel 2022.

 


Tags:

Accademia dei Lincei

Agamennone

Drammi di Eschilo

Friburgo

Nottingham

Prof Medda Enrico

roma

Università di Pisa


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *