Ravello Festival, un’altra settimana ricca di appuntamenti

//   18 agosto 2011   // 0 Commenti

ravello festival 19 20 agosto 2011

Venerdì 19 agosto alle 21.45 si ritorna sul Belvedere di Villa Rufolo con i nove Principals del New York City Ballet, per l’evento di maggior spicco dell’articolato weekend di programmazione.
La più grande compagnia di ballo degli Stati Uniti, diretta dal 1990 da Peter Martins, offrirà al grande pubblico uno spettacolo unico e suggestivo, con coreografie che hanno segnato la storia del balletto del Novecento: da Tschaikovsky pas de deuxAgon, Chaconne e Stars and Stripes di George Balanchine a In the night di Jerome Robbins. L’evento, proposto in collaborazione con la Provincia di Salerno, si inserisce nel progetto “Il Racconto delle Pietre – la provincia di Salerno tra miti e tradizioni”, finanziato a valere sul POR FESR Campania 2007/2013-Asse 1 ob. Op. 1.9.

Sabato 20 agosto, l’Auditorium Oscar Niemeyer, alle 21.45, ospiterà un evento teatrale in prima assoluta: “Hanno tutti ragione” con l’attrice napoletana Iaia Forte nei panni di Tony Pagoda, protagonista del testo di Paolo Sorrentino dal quale lo spettacolo è tratto. La pièce  è concepita come un concerto, in cui i pensieri del cantante nascono nell’emozione di esibirsi davanti a Frank Sinatra. In una sorta di allucinazione del sentire provocatagli dall’alcool e dalla cocaina, Pagoda, mentre canta, è attraversato da barlumi di memoria, illuminazioni di sé, “struggenze” d’amore, sarcastiche considerazioni partorite tra le note  delle canzoni, dove la musica che accompagna la performance dialoga con le parole stesse usate come una partitura. Le musiche sono di Pasquale Catalano e saranno eseguite dal vivo dal pianista Fabrizio Romano. Alla serata interverrà l’autore Paolo Sorrentino.

La due giorni di danza e teatro sarà anticipata, giovedì 18 dai ritmi brasiliani di “Miramari”, progetto nato dalla collaborazione di Gabriele Mirabassi  con il pianista-polistrumentista André Mehmari, non a caso ambientato nella cornice dell’auditorium disegnato proprio da un brasiliano, ossia dall’archistar Oscar Niemeyer. Ai due musicisti si unisce eccezionalmente, per la serata di Ravello, Monica Salmaso, una delle voci più affascinanti e talentuose della musica contemporanea sudamericana.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *