Rapporto sull’infanzia UNICEF: ancora tante morti a causa dell’AIDS

//   8 marzo 2012   // 0 Commenti

bambini hiv 300x195L’annuale rapporto sulla condizione dell’infanzia Unicef, ha rivelato che nel 2010, circa 2.2 milioni di adolescenti tra i 10 e i 19 anni erano affetti da Hiv, spesso inconsapevolmente. Il virus, nella maggior parte di casi, è stato trasmesso da madre sieropositiva e si contano dunque, circa 1000 casi al giorno. Il rapporto, titolato “La condizione dell’infanzia nel mondo 2012: Figli delle città”, ha anche sottolineato che l’Hiv non è il solo male che affligge i bambini nel mondo. Nel 2010, circa otto milioni di bambini sono morti prima di compiere il quinto anno di età, per polmoniti o complicazioni del parto. Malnutrizione e inquinamento dell’aria e dell’acqua, sono ancora tra le principali cause di morte per i bimbi in tenera età. Nonostante il rapporto abbia registrato un lieve miglioramento nei dati relativi al tasso di morte per AIDS, i bimbi che muoiono ancora in tenera età, sono moltissimi e spesso a causa di mancanza di medicinali o di acqua potabile.


Articoli simili:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *